Migliori Witold Lutoslawski Opera e operetta nel 2022

WITOLD LUTOSLAWSKI Opera e Operatta - Hexameron

Witold Lutoslawski Opera e Operatta è una delle opere e delle operette più popolari in Polonia. È stato scritto sia per le fasi dell'opera polacca che internazionale. L'opera è composta da una serie di varianti su un tema di Vincenzo Bellinis Opera I Puritani. È stato presentato in anteprima alla mostra internazionale di Parigi nel 1937. Da allora è rimasto nel repertorio.

Hexameron è un insieme di varianti su un tema di Vincenzo Bellinis Opera I Puritani

Hexameron è un'opera che include sei movimenti. È scritto per piano e violoncello. L'opera era originariamente destinata ad essere eseguita il 13 novembre 1869, ma fu cancellata pochi giorni prima. Un risveglio dell'opera ebbe luogo a Stoccarda nel 1988.

Il compositore può lasciare lavori incompiuti per finire un altro compositore. Spesso, il compositore successivo tenterà di mantenere il lavoro il più vicino possibile all'originale. Ad esempio, Franco Alfano ha completato Giacomo Puccinis Opera Turandot. Allo stesso modo, un compositore successivo potrebbe essere in grado di completare Sir Edward Elgars Symphony No. 3. In questo caso, entrambi i nomi dei compositori compaiono sul pezzo, ma non è ancora considerato una collaborazione.

Hexameron ha sei movimenti, ognuno con un tema diverso. Il primo movimento è un insieme di otto varianti sullo stesso tema, scritte da otto compositori francesi nel 1956. Il secondo movimento contiene due varianti su un tema di Zoltan Kodaly e un pezzo di un ex allievo di Kodaly.

Questo album presenta settantasette pezzi composti da 17 compositori. Doveva celebrare il 50 ° anniversario di Paderewskis 1891 Debutto negli Stati Uniti Ha anche commemorato l'intera vita dei compositori. L'album dispone anche di tre canzoni della sorella composita, Fanny Mendelssohn.

Witold Lutoslawski Opera e Operatta presenta Hexameron (una serie di variazioni su un tema dell'Opera I Puritani di Vincenzo Bellini). L'orchestra presenterà un'orchestra completa, che include un'orchestra completa.

L'orchestrazione per questo lavoro è stata composta dai compositori Carl Czerny e Felix Mendelssohn. La colonna sonora originale si svolge nella biblioteca del Conservatorio di San Pietroburgo. La performance imminente dovrebbe essere un successo!

Nel corso della storia della musica elettroacustica, la collaborazione è stata una caratteristica chiave. Spesso, il compositore ha lavorato con l'orchestratore di uno schizzo creato dal compositore. Anche le collaborazioni multi-compositore sono state comuni. I compositori contribuirebbero ciascuno a parte di una colonna sonora per una specifica produzione di film o TV.

Hexameron è stato presentato in anteprima alla mostra internazionale di Parigi nel 1937

Lutoslawski è stato il primo compositore polacco a scrivere un'opera e ha ricevuto la Royal Philharmonic Society Gold Medal nel 1985. Ha anche ricevuto un premio dalla Incorporated Society of Musicians in Gran Bretagna, al premio Kyoto e al Plar Music Prize. Nel 1994, gli è stato assegnato l'Ordine della White Eagle.

La musica di Lutoslawskis è spesso strutturata come un'opera in due parti, con una breve sezione introduttiva seguita da uno sviluppo dell'idea principale. Inoltre, ha adottato il metodo di composizione a 12 note in molte delle sue opere. I suoi pezzi di orchestra da camera, come Jeux Venitiens, erano spesso strutturati in modo aleatorico. Lo stile di composizione di Lutoslawskis incorporava anche passaggi scritti in modo apparentemente casuale tra sezioni più convenzionalmente strutturate.

Sebbene sia noto soprattutto per le sue opere orchestrali, Lutoslawski ha anche scritto pezzi di piano, canzoni per bambini, opere corali e operetta dell'opera. Ha completato la sua prima sinfonia nel 1948. Nel 1939, fu imprigionato dai nazisti, ma riuscì a fuggire e suonò canzoni popolari nei caffè di Varsavia occupati dal tedesco.

La musica di Lutoslawskis è notevole per la sua bellezza. Era un devoto sostenitore della bellezza nella musica e si è preso il tempo di promuovere questa qualità anche quando non era più alla moda. Le sue opere si distinguono per lunghe melodie e ingegnose strutture orchestrali. La sua musica differisce dalle sue controparti contemporanee nelle armonie e nelle forme, pur rimanendo radicati nelle tradizionali tecniche melodiche.

Hexameron è stato presentato in anteprima al Tauron Musica Electronica Nova Festival a Wroclaw

Witold Lutoslawski Opera e Operatta, fondata nel 1948, ha presentato in anteprima l'opera Hexameron al Taurón Musica Electronica Nova Festival a Wroclow, in Polonia, il 14 maggio 2017. È la quarta opera dei compositori, ma è rimasta in gran parte inaudita della Polonia esterna. Il suo compositore e artista erano tra quelli che hanno contribuito a rendere il lavoro un tale successo. Molte altre figure notevoli nel mondo della musica sono state coinvolte nella sua creazione, tra cui direttore, compositore e performer Ernest Ansermet.

Il lavoro dei compositori è stato spesso eseguito dalla National Philharmonic Orchestra a Varsavia sotto il testimone di Kazimierz Kord. Ciò includeva Lutoslawskis Symphony n. 3, Concerto per Orchestra, e Concerto per violoncello, che sono stati eseguiti nel centesimo anniversario della Filarmonica.

La Philharmonic di Witold Lutoslawski in Wroclaw è una delle principali istituzioni musicali in Polonia. È iniziato come Wroclaw Symphony Orchestra e in seguito divenne la Filarmonica dello stato. Nel corso degli anni, l'orchestra si è esibita sotto molti conduttori, tra cui Jan Latham-Koenig e Lidia Geringer-Doedenberg.

Il canone di Lutoslawskis del ventesimo secolo fu compilato dai suoi capolavori. Oltre ad essere un direttore, Lutoslawski ha anche creato un forum, che includeva concerti, lezioni e mostre sull'arte contemporanea. Era anche una piattaforma per i giovani artisti per mostrare le loro opere.

Kazimierz Kord era un direttore polacco, la cui carriera si estendeva per diversi decenni. È stato direttore di molte istituzioni musicali in Polonia, tra cui la National Philharmonic a Warsaw.



Graziano Capponago

Giornalista professionista dal 1999. Profondo conoscitore della Svizzera (posso vantarmi di essere stato in tutti i 26 cantoni) affronto con entusiasmo la sfida, Magazine online dedicato alla cultura, alle tradizioni e ai viaggi nella Confederazione elvetica. Ho iniziato la carriera come giornalista sportivo in una radio locale di Cologno Monzese occupandomi di rugby, sport che pratico tuttora. Laureato in lingue nordiche, ho cominciato a scrivere di viaggi per l’allora Gente Viaggi con un articolo su un’isoletta della Danimarca per poi iniziare a collaborare con diverse altre testate. Ho lavorato anche in RAI a Milano, per due anni, al TG3 dove mi sono occupato di cronaca e a RAI Sport Sat.

📧Email | 📘 LinkedIn