Migliori Wingy Manone Jazz nel 2022

Wingy Manone e Bing Crosby

Qual è stato Wingy Manones Connection con Bing Crosby? Aveva qualcosa a che fare con la musica che suonava? Le sue composizioni sono importanti per la storia del jazz? Vengono ancora eseguiti oggi? C'è molto di più per la vita di Manones di Wingy che una semplice connessione con Bing Crosby. Scopri il musicista, il compositore, l'educatore e l'amico di Bing Crosby in questo articolo.

Wingy Manone era un musicista jazz

Joseph Matthews Wingy Manone era un trombettista jazz americano, compositore, cantante e bandleader. Le sue numerose registrazioni includono il calcio di carta, il nichel nella fessura, il blu disgustato e il portellone. I suoi pezzi più popolari includevano Baby Im Blue, decisamente disgustato blues e la melodia del titolo del suo album jazz, Wingy Manones Jazz Band.

Il nome Wingy Manone deriva da un soprannome che gli è stato dato a causa della sua perdita del braccio destro da bambino. Nato a New Orleans, Manone ha viaggiato a Chicago e New York e alla fine si è trasferito sulla costa occidentale. Sebbene la sua carriera non sia durata, si è esibito in vari club e festival per tutta la vita e ha persino fatto la sua comparsa in un programma radiofonico di Bing Crosby.

Nei suoi primi anni, Wingy era un giocatore popolare a New Orleans, dove aveva giocato con artisti del calibro di King Oliver e del leggendario amico Petit. Sebbene non abbia mai registrato con il grande sassofonista dei bassi, Wingy è stato influenzato da lui e da un collega musicista jazz di New Orleans, Jelly Roll Morton. Questa combinazione di stili musicali ha contribuito a raggiungere il successo e la musica di entrambi gli uomini è probabilmente uno dei più grandi dischi jazz di tutti i tempi.

Nella sua prima carriera, Manone ha giocato con piccoli gruppi ed è stato spesso il vantaggio attraente. La sua registrazione del 1930 di Tar Paper Stomp è stata successivamente trasformata nel classico successo jazz in vena.

Era un amico di Bing Crosby

Bing Crosbys Friend Wingy Manone era un musicista jazz. Ai suoi tempi, Wingy ha suonato con la band jazz indiana nativa americana guidata da Chief Blue Cloud. Le band altri membri erano anche indiani, quindi Wingy doveva indossare mocassini e un colpo di piume pieno. Wingy ha suonato nel suo primo film, Isle of Capri, nel 1926. La prima carriera di Wingys riguardava il suonare nei club di New York, in Florida e nel nord -est. Dopo aver girato la costa occidentale per alcuni anni, Bing lo ha invitato a ospitare nel suo programma radiofonico. Bing lo ha invitato sul palco della California e in seguito gli ha fatto suonare il jazz con John Scott Trotters Studio Orchestra.

Oltre a suonare nelle prime registrazioni di Benny Goodman, Manone aveva anche un lavoro radiofonico costante. Nel film del 1940 Rhythm on the River, Manone ha anche interpretato un ruolo di spicco come ghostwriter musicale. Le sue canzoni includono Tar Paper Stomp, decisamente disgustato blues e il portellone. Durante la sua carriera, Manone ha giocato principalmente a Las Vegas e in California, sebbene abbia continuato a visitare il mondo. Wingy Manone Jazz era un amico di Bing Crosby, che era una ospite frequente nel film.

Joe Venuti, il violinista del jazz, era un amico di Wingy Manone. Venuti ha inviato a Wingy un gemello ogni anno per il suo compleanno. La carriera musicale di Wingy Manones ha attraversato gli anni '40 agli anni '80. Il suo rapporto con Bing Crosby è continuato per decenni ed è ancora un buon esempio dell'importanza della musica per le celebrità.

Era un educatore

Manone era un appuntamento fisso sulla scena Swing Street. La sua band ha generato diverse registrazioni di successo per Vocalion, tra cui l'Isola di Capri, che ha raggiunto il numero uno. Il gruppo includeva Joe Marsala, Bud Freeman, George Brunies e Sidney Arodin. Il suo successo ha portato a numerose sessioni di registrazione. Inoltre, gli studenti di Manones Jazz hanno continuato il suo lavoro nell'istruzione, portando infine a un periodo come professore a contratto presso la Columbia University.

La sua ascesa alla fama era una montagna russa che è documentata nella sua tromba del libro del 1948 sull'ala. Dopo un breve periodo a Las Vegas, Manone si stabilì in una vita tranquilla con la sua famiglia. In seguito ha scritto una biografia con Paul Vandervoort II. Il libro è una lettura eccellente per i fan del jazz. Ti darà uno sguardo unico nella vita di una delle figure jazz più influenti delle Americhe.

Wingy Manone era un trombettista, cantante ed educatore. Ha perso il braccio destro in un incidente con il tram all'età di 10 anni, ma ha perseverato. Più tardi, ha suonato a New Orleans e sulle barche del fiume Mississippi. Ha anche suonato con gli originali jazzer di Crescent City, cambiando in seguito il suo nome in Serenaders arcadiani. Il suo debutto nel 1924 fu con gli arcadiani Serenaders e la sua voce era simile a Louis Primahot.

Negli anni '20, Wingy suonava anche a Vaudeville con le principali star. La sua prima band, il gruppo jazz nativo americano guidato da Chief Blue Cloud, aveva molti musicisti notevoli, tra cui Louis Armstrong e Charlie Parker. Inoltre, Wingy ha fatto un tour con Jelly Roll Morton, ma non ha mai registrato con lui. Molti musicisti jazz di New Orleans ricordano ancora con affetto Buddy Petit. Conosceva anche Louis Armstrong da ragazzo.

Era un compositore

Wingy Manone ha iniziato la sua carriera in tenera età, quando ha lasciato la scuola per formare una band con i suoi amici. Si unì alla seconda linea della parata di New Orleans e presto iniziò a suonare sugli angoli delle strade. Mentre la sua musica si è evoluta, è stato definito wingy a causa del suo distintivo suono del corno. La sua autobiografia fu pubblicata nel 1948. Oggi, Wingy è noto per le sue composizioni per ensemble jazz e punteggi cinematografici.

Originario di New Orleans, Manone ha iniziato a suonare per la prima volta la tromba sulle barche dei fiume all'età di 16 anni. Quindi si unì ai jazzer di Crescent City in Alabama, e in seguito fece il suo debutto alla registrazione con gli arcadiani Serenaders. Mentre lavorava in varie bande di territorio durante questo periodo, presto iniziò a registrare come leader a New Orleans. Alla fine si trasferì a Chicago e poi a New York City, dove iniziò a comporre musica e produrre album.

Louis Prima era un'altra nativa di New Orleans che si è fatto un nome nel mondo del jazz. I due uomini sono ampiamente conosciuti per le loro composizioni di pezzi classici e standard jazz. Il mondo jazz ha una ricca storia che vale la pena festeggiare. Una breve occhiata alla vita e al lavoro di Wingy Manones fornirà una visione preziosa del mondo della musica. Una biografia di Wingy Manone può essere trovata in questo libro dallo storico e collezionista Jazz Lloyd Rauch.

Era un vero intrattenitore

Mentre cresceva, Joe Manone, originario di New Orleans, sviluppò l'amore per la musica e all'età di dieci anni aveva il braccio destro amputato. Si ritrovò presto a suonare sulle barche dei fiume del Mississippi e ad unire i jazzer di Crescent City originali, in seguito ribattezzò i Serenaders arcadiani. Nel 1924, registrò il suo primo disco con la band. Un anno dopo, ha iniziato il suo gruppo, Joe Manones Harmony Kings, e ha continuato a registrare diversi album.

Durante la sua carriera, Wingy Manone ha fatto un tour ampiamente e registrato per diverse etichette, apparendo in vari programmi televisivi e stazioni radio. Dopo la metà degli anni '50, si stabilì a Las Vegas, dove rimase fino alla sua morte nel 1982. Ha registrato solo un album dopo il 1960, ma la sua carriera ha attraversato decenni. Il suo stile assomigliava a quello del collega trombettista Louis Prima, e fu spesso assunto per sessioni di registrazione. Ha anche fronteggiato molti gruppi di raccolta con diversi pseudonimi.

Nonostante il fatto che sia nato con un solo braccio, Wingy Manone ha usato il suo talento per diventare uno dei più influenti solisti di prima linea di New Orleans. Nella sua autobiografia, tromba sull'ala, racconta le sue prime appuntamenti con la band che alla fine divenne in vena!. Scrive anche del suo rapporto con l'industria musicale, il suo tempo a New Orleans e le sue esperienze di giovane musicista.



Gianluigi De

La mia specialità è la gestione dei progetti di marketing. Anche la cura della musica, la creazione di contenuti, la produzione di eventi, la gestione degli artisti, il giornalismo, sono caratteristiche che sono state sviluppate attraverso le mie esperienze professionali. La musica è sempre stata la mia passione trainante senza distinzioni di genere. Ho iniziato come giornalista in TV e riviste locali, poi ho lavorato per il network televisivo internazionale MTV come Artist Coordinator. In seguito, ho lavorato per 7 anni presso il Dipartimento Marketing e Promozione della Warner Music. Poi, come freelance, ho collaborato con Universal Music come Exploitation Manager e Radio Plugger, oltre al mio ruolo di event manager e curatore musicale per l'evento di moda indipendente Chérie's Tree House. Ho lavorato anche per quasi 2 anni come Label Manager e A&R presso l'etichetta musicale indipendente italiana Nuvole Production, fondata dal cantautore Fabrizio De André e Dori Ghezzi e, sempre come freelance, ho collaborato per altri 2 anni presso Sempre Warner Music Italy (come Radio Promotion presso il Dipartimento di Elettronica e Danza). Da dicembre 2015 sono Project Manager presso Warner Music Italy, occupandomi di marketing e promozione di atti internazionali tra cui Warner Electronic e Dance dept. + Perché progetti di etichette musicali

📧Email | 📘 LinkedIn