Migliori V/A Musica militare e Inni nazionali nel 2022

Il significato di V/alla musica militare e agli inni nazionali

Imparare il significato di Reveille, Retreat, The Anthem e Taps è una parte essenziale dell'esperienza di squadra Holloman. È anche importante conoscere il protocollo adeguato per ogni volta che viene riprodotta la musica. Ecco alcune canzoni che pensiamo che potresti apprezzare.

La Marsiglia

Alla fine del diciannovesimo secolo, il Marsiglia fu l'inno nazionale della Francia. Era composto da Rouget de Lisle. Le sue ceneri furono sepolte agli Invalides, il lato destro del pantheon. Durante la prima guerra mondiale, esibizioni simili sono andate in onda nei teatri, sparando entusiasmo patriottico e spesso causando i testi di Marsilaise per traboccare dal palco nelle bancarelle e della galleria.

La Marseillaise, originariamente intitolata Chant de Guerre Pour Larmee Du Rhin, fu scritta nel 1792 come una canzone di lotta contro regimi conservatori e autoritari in Francia. Sebbene abbia guadagnato popolarità in Francia, è stato usato anche in Russia come inno non ufficiale dopo la rivoluzione del 1917. Non è cantato per intero;Il primo verso viene di solito ascoltato, con i versi rimanenti giocati come accompagnamento.

Il Marsiglia è stato usato in molti contesti e epoche, dalle rivoluzioni liberali nel 1830 alla rivoluzione francese. Nel 1830, la folla di Parigi cantava polacchi, prendono le armi su questa melodia. Il Marsiglia greco fu anche usato durante la rivolta greca contro gli ottomani.

Dopo il 1871, il Marseillaise acquisì più sfumature patriottiche. Una famosa performance di Rudes Marseillaise ha caratterizzato il primo inno femminile in Francia. L'Internationale, il primo inno ufficiale femminile in Francia, fu successivamente adottato come inno nazionale ufficiale dell'Unione Sovietica.

Sebbene fosse originariamente una canzone di protesta, il Marsiglia era popolare tra le truppe ed era usato come propaganda. Aiutò i soldati a nascondere le loro ansie e aumentarono il morale. Diverse illustrazioni e cartoline descrivono la canzone, spesso con soldati e Poilus.

Negli anni successivi alla rivoluzione francese, la canzone fu dichiarata inno nazionale. Tuttavia, Napoleone III ha vietato la canzone, a causa delle sue sfumature rivoluzionarie. Alla fine fu ripristinato come inno nazionale nel 1879. La canzone è stata reintrodotta come inno nazionale da ogni nuovo governo.

Sebbene La Marseillaise abbia una lunga storia, ha assunto un nuovo significato dagli attacchi terroristici a Parigi nel 2015. Dopo l'attacco, la canzone ha mostrato il suo potere nel radunare la nazione e milioni in tutto il mondo sono stati in grado di esprimere la loro solidarietà con la Francia cantando il Marseillaise. Oggi, questa canzone simboleggia Frances Bravery e resistenza al terrorismo.

Il canto des partigiano

Il canto des partigiano in v alla musica militare e agli inni nazionali è un iconico inno rivoluzionario francese. Primo cantato dai volontari di Marsiglia nel luglio 1792, questa canzone sarebbe presto diventata l'inno nazionale di Frances. Oltre alle sue radici rivoluzionarie, la canzone è stata anche usata come grido di battaglia.

La canzone è spesso associata a Leonard Cohen, ma non è la sua composizione originale. In effetti, ha coperto dieci canzoni diverse dal partigiano nel corso della sua carriera. Questa particolare canzone si distingue dalle sue altre copertine ed ero entusiasta di sentirlo cantare in concerto. I testi sono stati scritti da Emmanuel Dastier de la Vigerie e la musica è stata composta da Anna Marly.

Esistono molte versioni del canto des partigiano. Ha molte interpretazioni ed è disponibile in una varietà di lingue. In effetti, la canzone originale fu scritta da due fratelli ebrei nel 1937 e i testi furono scritti da un giovane poeta nel Vilnius Ghetto nel 1943. Entrambi gli uomini sono morti subito dopo aver scritto la canzone originale.

L'inno di Marsiglia è una delle canzoni francesi più popolari e famose. Era originariamente chiamato Chant de Guerre Pour Larmee Du Rhin, ed era la canzone di Frances Resistenza ai regimi autoritari e conservatori. Presto guadagnò popolarità in tutto il mondo e fu persino cantato durante le proteste. Alla fine fu adottato come inno nazionale di Frances.

Questa canzone fu cantata dal gruppo rivoluzionario contro il re di Francia. Il re non ha partecipato a questa protesta, ma i manifestanti rivoluzionari lo hanno cantato con fervore nel luogo di Bastille. La canzone è stata anche cantata con fervore al funerale dell'imperatore.

La Marche Lorraine

La Marche Lorraine V/alla musica militare e National Hymns è una canzone della Rivoluzione francese. È l'inno di punta della rivoluzione francese e dimostra il potere della composizione musicale. L'inno rivoluzionario è stato cantato da deportati, lealisti e persino ostaggi condannati a morte. I suoi adattamenti musicali hanno portato a nuovi significati nella storia delle nazioni. La popolarità delle canzoni ha anche portato a essere utilizzati da partigiani francesi gratuiti e altri gruppi rivoluzionari.

La canzone è nata dalla rivoluzione francese ed è stata originariamente eseguita dai volontari di Marsiglia a Parigi il 17 luglio 1792. La canzone fu presto adottata dall'esercito francese e divenne l'inno nazionale del paese. Le sue origini erano nella rivoluzione francese, dove fu usata per celebrare il rovesciamento della monarchia.

Prima che la canzone fosse impostata sulla musica, è stata scritta da Edouard Pottier. Inizialmente intendeva che fosse cantato per il Marseillaise. La canzone è ora considerata una delle canzoni francesi più importanti. È stato anche cantato dalla resistenza.

La canzone ha una storia molto ricca in Francia. È il più vecchio di tutti gli inni nazionali francesi. È spesso cantato come parte di sfilate militari. È anche usato nell'inno nazionale francese, il Marsiglia. È l'inno più popolare di tutti. È anche una delle canzoni più popolari della rivoluzione francese.

La Marche Lorraine V/alla musica militare e National Hymns è un'opera di un compositore francese. È un famoso esempio di musica francese, con più di quattrocentomila canti eseguiti dai soldati. È dedicato a Marshal Luckner, un bavarese al servizio francese dal 1763. È stato ispirato dalle circostanze del tempo e del luogo in cui è stato composto.

Di conseguenza, è diventato l'inno nazionale del Canada. Originariamente composto al culmine dell'esultazione patriottica, l'inno contiene un po 'di iperbole. Tuttavia, Michel Vovelle e Jean-Clement Martin, due noti storici del periodo rivoluzionario, spiegano il passaggio più controverso.

Lo striscione da stella

Il banner stellare è una delle canzoni più riconoscibili in America. È suonato all'inizio di molti eventi pubblici e concerti di orchestra. È cantato dalle persone agli eventi nazionali e spesso termina con un flypast militare. Negli ultimi anni è stato usato come musica a tema per film e spot pubblicitari. La melodia delle canzoni è una scala di 19 semitoni, rendendola una delle canzoni patriottiche più popolari del mondo.

Lo stendardo stellato è una canzone patriottica che onora i principi duraturi degli Stati Uniti. Rappresenta i diritti individuali, la giustizia e la perseveranza. Negli Stati Uniti, ogni individuo ha diritto ai propri diritti e alla libertà di perseguire tali diritti.

La prima performance conosciuta della canzone fu nel 1862, durante una partita di baseball a Brooklyn. Il gioco è stato preceduto da un concerto della band che includeva la canzone. La recitazione degli inni è stata una parte controversa del gioco.

Francis Scott Key, un avvocato che aveva lavorato come avvocato negli Stati Uniti, ha scritto le parole per lo stendardo da stella mentre era su una nave. Dopo la guerra, ha continuato una carriera di successo nella legge. Ha servito come membro del gabinetto della cucina del presidente Andrew Jackson. Ha anche lavorato come avvocato degli Stati Uniti del Distretto di Columbia e ha composto diversi altri versetti. La chiave morì nel 1843.



Enrico Fodde

Laurea Magistrale in Ingegneria del Cinema e dei Media presso il Politecnico di Torino, con una tesi sulle tecniche di panning audio full-sphere, realizzata presso l'Institute of Sound Recording dell'Università del Surrey (UK). Appassionato di Audio e musica, studente di pianoforte per 14 anni, ho fatto diverse esperienze anche nell'organizzazione di festival musicali

📧Email | 📘 LinkedIn