Migliori Uriah Heep Rock classico nel 2022

The Ian Anderson di Uriah Heep Rock Classic

Uriah Heep ha avuto una storia piuttosto interessante. Sebbene non siano molto noti negli Stati Uniti, in Europa o in Giappone, sono immensamente popolari in Russia e in Giappone. Sebbene solo un membro originale rimane nella band, Mick Box è uno dei nomi più riconosciuti nel rock. Oltre alle tastiere Boxy, la band è anche nota per il suo tastierista, John Wetton. Il batterista delle band, Ken Hensley, ha aiutato molti altri artisti ed è accreditato con le band che durano popolarità.

La cosa migliore di questo Ian Anderson a Uriah Heem Rock Classic è il finale entusiasmante. La band termina su un accordo esplosivo F# Major. È difficile credere che questa sia la stessa canzone registrata negli anni '70. La performance ha tutti gli ingredienti di un classico spettacolo Uriah Heep e dimostra che questo album è ancora rilevante oggi.

L'album è una delle migliori registrazioni dal vivo della band negli anni. Presenta prestazioni strette di canzoni classiche, tra cui Taab. Ian Anderson cita il quartetto in un'improvvisazione del flauto, che sono stato in grado di apprezzare durante il berretto da notte. L'album è una bella panoramica della band classica. Questa recensione è un lavoro in corso. Non è perfetto, ma vale sicuramente la pena ascoltare.

L'avviso nucleare è un concetto generale, ma non si presenta molto nelle canzoni. IANS Energy è ai massimi storici e il suo tono di chitarra è più assertivo che mai. Questo album è uno dei suoi migliori. I fan delle band saranno elettrizzati. Ma se non hai familiarità con Ian Anderson, questo album non fa per te. Le brani più memorabili sono così com'è e il tempo è ora.

Nonostante la sua mancanza di originalità, questo album è pieno di buone canzoni. Beggars Farm è una pista di spicco e mette in mostra il flauto di band suonando. Beggars Farm è un'altra bella canzone, con un riff solido in tutta la canzone. L'album chiude il primo tempo con una copertina strumentale di una canzone di Roland Kirk. La seconda metà dell'album include Serenade a un cuculo, che dura circa sei minuti e ha una bella sensazione acustica.

La festa di compleanno dei maghi

La festa di compleanno di Magicians all'Uriah Heep Rock Classic è il quinto album della leggenda del rock britannica Uriah Heep. L'album è stato pubblicato nel novembre 1972 sull'etichetta Rock Classics. Mentre molti lo considererebbero un album abissale, era comunque un must per qualsiasi fan di Heep. L'album conteneva i semi per la musica molto minore che Heep avrebbe in seguito creato.

Mentre il compleanno dei maghi non è così pesante come le versioni precedenti del gruppo, ha ancora alcune tracce individuali impressionanti. Il cantante delle band, John Lawton, il cui mandato con il gruppo si estendeva dal 1976 al 1979, si unì alla band sul palco prima della fine del compleanno dei maghi. Sebbene avesse solo alcune tracce, cantava diversi classici, tra cui il successo Summer Sunrise e il Free N Easy appropriato. Perfino il chitarrista delle band, Bernie Shaw, ha contribuito con un assolo di chitarra vivace a una traccia dolce, e la voce e gli strumenti dei gruppi erano costantemente buoni.

La festa di compleanno di Magicians all'Uriah Heep Rock Classic ha caratterizzato tutto ciò che la band ha fatto meglio: musica, balli e magia. I membri delle band erano presenti per celebrare il loro 32 ° anniversario. Sebbene molti critici musicali li abbiano evitati, sono sopravvissuti e prosperati di fronte alle avversità. La band è stata anche raggiunta dagli ex membri Ken Hensley e John Lawton e si concentra sul flauto.

Signora in nero

Questa canzone di Uriah Heep è una delle preferite in qualsiasi elenco di set. Era così popolare che divenne persino un inno in marcia per la Guardia Nazionale di Estoria. La canzone ha superato le classifiche tedesche per 13 settimane nel 1977 e ha impedito a Paul McCartneys che Mull di Kintyre raggiunge il primo posto. Questa traccia ha guadagnato Uriah Heep un premio Golden Lion per la sua versione originale.

La band è stata definita The Beach Boys of Heavy Metal a causa delle loro canzoni melodiche e voci di sostegno a più parti. La loro musica ha influenzato l'hard rock, il rock progressivo e il metallo ed era spesso considerata un precursore del moderno metallo progressivo. Hanno anche introdotto l'organo pesante nella musica metal e la voce teatrale di David Byrons è salita sopra lo sfondo sonoro.

Questa traccia, che è apparsa nell'album di compleanno di Magicians, ha rotto The Billboard Hot 100 nel 1972, che è raro per una rock band progressista. Sweet Lorraine è un'altra delle tracce più popolari e non consente agli ascoltatori di andare alla sprovvista. La leccata di chitarra fantascientifica di apertura è un eccellente esempio della capacità delle band di affascinare il pubblico. Il riff funky all'inizio della canzone e la voce sono una combinazione perfetta.

Lady in Black è una delle canzoni più riconoscibili di Uriah Heep. L'album include Hits High Priestess e Lady in Black. La traccia del titolo presenta un'orchestra di ventiquattro pezzi, che l'ha resa il più grande successo delle band. Una versione ripubblicata dell'album nel 1977 è stata un successo immediato in Germania e il singolo ha vinto un Radio Lussemburg Lion Award.

Grande sacerdotessa

L'Uriah Heep Rock Classic, High Sacerdotess, è stato pubblicato nel 1971 come tracce principale dell'album di Salisbury. La canzone presenta chitarra melodica da scivolo, assoli di chitarra multipli e un riff di organi cromatici. Le canzoni di Outro includono armonie vocali Crescendo acute. La canzone è nella chiave di C maggiore.

Nel 1975, Uriah Heep ebbe il loro più grande successo negli Stati Uniti, attirando l'attenzione della stampa e un seguito di culto. I manifesti del tour hanno promesso mentali sugli amanti dei concerti. Hanno affrontato mostri nei loro spettacoli dal vivo, tra cui il leader messianico sotterraneo Jaggers, che era sottile e indossava un divario bianco.

Un altro importante album di Uriah Heep è il migliore di Uriah Heep, pubblicato nel novembre 1975. La band ha pubblicato due album solisti prima della compilation. L'album include alcune canzoni più conosciute delle band. Demoni e maghi e Southern Star sono i miei preferiti. Hensleys Organ è più importante nell'album che in uno degli album precedenti delle band, rendendo l'album un Essential Uriah Heep-Album.

Mentre Uriah Heep non ha avuto il più grande successo nel Regno Unito, avevano la loro parte di fan. I loro album e singoli hanno venduto oltre 40 milioni di copie in tutto il mondo. La loro musica è ancora influenzata da molte band metal, tra cui Dio. Ad esempio, A-Ha, King Diamond, Tesla e Krokus hanno citato Uriah Heep come le loro influenze personali.

Uccello di preda

Un apri molto popolare per i concerti durante il periodo 1969-70 fu l'album Bird of Prey. Il titolo era un po 'fuorviante, suggerendo che si trattava di affari come al solito a Salisbury, nonostante il fatto che Bird of Prey fosse una canzone molto diversa. La band avrebbe successivamente registrato una versione più riconoscibile di questa traccia e la avrebbe suonato all'Uriah Heep Rock Classic.

Un'altra canzone classica dell'album di compleanno di Bands Magicians è Sweet Lorraine. Questa traccia ha reso la Top 100 di Billboard nel 1972, un'impresa rara per una rock band progressiva. Sweet Lorraine dà il via alle cose con una leccata di chitarra dal suono fantascientifico che si basa su un riff funky. È un piacere per la folla e uno straordinario per esibizioni dal vivo.

Oltre all'album Sweet Lady del 1970, la band ha anche pubblicato diversi album dal vivo negli ultimi anni. I loro concerti sono stati leggendari e la band ha suonato oltre venti spettacoli dal vivo in tutto il mondo. Hanno suonato in importanti festival e arene in tutto il mondo e le loro canzoni sono durate la prova del tempo. Stanno persino pianificando di esibirsi in altri luoghi importanti nel prossimo futuro.

Torna alla fantasia



Mirko Lagonegro

Un veterano di 35 anni di trasmissioni radiofoniche e televisive con profonde basi nello sviluppo e nella gestione di marchi di media che ora lavorano nell'audio digitale. Oggi sono un Business Development Manager e mi occupo di musica, eventi e intrattenimento. Grazie alla mia esperienza nell'industria musicale e creativa, sono in grado di combinare la conoscenza per i contenuti con il pensiero critico e analitico. Studio sempre le migliori pratiche di gestione e marketing per ampliare le mie conoscenze e competenze.

📧Email | 📘 LinkedIn