Migliori Ulver Musica industriale nel 2022

Ulver Musica industriale

La banda di elettronica sperimentale norvegese Ulver è stata fondata nel 1993 da Kristoffer Rygg. I loro primi lavori sono stati classificati come black metal ispirato al folklore. La loro musica combina elementi tradizionali di black metal con la nuova tecnologia, creando una fusione di generi che è diventato un genere popolare a sé stante. Ecco alcuni esempi della loro musica. Abbiamo incluso le loro canzoni più popolari, ma ce ne sono molte altre da esplorare. Continua a leggere per saperne di più sul loro stile unico.

Un organo

La band Ulver è meglio conosciuta per la loro musica di metallo sinfonico, ma questa band non è così nota per il loro uso di un organo. Cercano di creare una miscela unica di elementi che si assomigliano a vicenda. Alcune tracce hanno una melodia leggermente sinfonica, mentre altre sono dominate da influenze industriali o elettroniche. Tuttavia, il loro lavoro ha ricevuto numerosi premi e lode dalla critica. Ecco alcune delle tracce che hanno caratterizzato un organo nei loro album precedenti.

La loro musica è influenzata da entrambi Sunn o)), ma il loro uso di un organo è particolarmente efficace. Mentre la loro musica è spesso descritta come metallo industriale, è più probabile che sia considerata musica ambientale o in stile lounge. Per coloro che amano la musica classica, questo album potrebbe non essere per te. Tuttavia, se ti piace la musica ambientale atmosferica, questo è un ascolto fantastico. L'album è lungo meno di due ore, ma ha molte tracce straordinarie.

Ulver ha ampliato la loro formazione nel 2009, con l'aggiunta del polistrumentista britannico Daniel Osullivan come quarto membro principale. Diversi altri membri si sono uniti alla band come membri dal vivo e di supporto e il musicista norvegese Ole Alexander Halstensgard si è affermato come uno dei membri più importanti delle band. Un organo in Ulver Industrial Music

Una ballata elettronica da ballo

Sull'assassinio di Julius Caesar (2017), Ulver ha ceduto a un risveglio di synth-pop, offrendo un album pieno di ballate elettroniche di danza elettronica lucida. Poche bande hanno spostato il loro suono con la stessa frequenza di Ulver. Questo nuovo album ne è un perfetto esempio. Mentre le loro influenze degli anni '80 sono evidenti in alcune tracce, la loro direzione attuale è di introspezione e trasgressione.

Una palla di potere

L'esempio più importante di una palla di potere nella roccia industriale Ulver è Steven Tylers Unity. Questa traccia è un trionfo lirico che è guidato dall'ego e ha un messaggio universale. Tuttavia, la canzone manca del fervore che hanno molte palla di potere. Invece, ha melodie semplici e lussureggianti arrangiamenti che ricordano una banda per capelli.

Una balllata di alimentazione nel repertorio di Ulcers è la fornitura di aria che non fa l'amore dal nulla. La band ha incontrato il produttore Jim Steinman per caso, e i due hanno costituito una collaborazione di successo che ha attraversato diversi generi, tra cui crash e squali. Un altro possibile esemplare UR è dietro gli occhi blu da parte dell'OMS. Il Heartbreaker del Grand Funk Railroads è stato rilasciato due anni prima di Led Zeppelin. Entrambi gli esempi sono notevoli per la loro musicalità e influenza.

Il nome delle band è un riferimento ai lupi e il titolo della canzone è un riferimento a Baudelaire. L'album è stato una collaborazione tra la band e il produttore giovanile e combina scanalature sparse pesanti con voci croonate. L'album, Flowers of Evil, è una straordinaria opera d'arte. La combinazione di morte della morte, shadow pop, voci croonate e musica industriale crea un'ora intensamente soddisfacente di oscurità.

Una canzone del trip-hop

Fondata nel 1994, Norways Ulver ha trovato il successo per la prima volta come un atto di black metal. La band si spostò rapidamente oltre il genere, rilasciando un Bergtatt tintato popolare, seguiti da album più severi come Nattens Madrigal e Kvedssinger. Nel corso degli anni, la band ha lavorato con una vasta gamma di artisti, tra cui Arcturus, Aethenor e Moog. Tuttavia, Ulver rimane il progetto musicale primario delle band.

Il suono di Ulver si basa in gran parte sulla voce di una cantante femminile. Mentre i riff di chitarra sono semplici, servono da sfondo per la voce. I testi di questa canzone del trip-hop riguardano la vecchiaia e la morte e la musica band è influenzata da Blakes View of Matter. Tuttavia, la musica è accattivante, nonostante la sua strana miscela di elementi.

La prima traccia di Ulver, Motsogn, è un classico esempio di questo stile. Combina un umore oscuro e cupo con un croon seducente. Il giardino invaso di Bomarzo e la pandemia della natura sono entrambi gli ambienti perfetti per il suono degli Ulvers. La musica è anche ricca di trame, idee e temi che trascendono generazioni e generi.

Dopo il suo successo iniziale, il genere ha continuato a evolversi. Un gruppo chiamato The Wild Bunch ha aperto la strada alla cultura del sistema audio in Inghilterra e hanno usato questo termine per descrivere la loro musica. Inizialmente, questo tipo di musica era considerato lento o oscuro in termini di genere. Le sue influenze sono state tratte da hip-hop e post-punk. Ha anche generato diversi sottogeneri, come il trip-hop a base di DUB e l'hip-hop ambientale.

Una canzone in metallo nero

Un lirico inquietante descrive l'oscurità di una ragazza perduta e il riff in una canzone di black metal di Ulver evoca questa stessa sensazione. Il lirismo delle band è stato ispirato dai temi dell'età medievale e dagli spiriti licantropici dei Vichinghi. Grablick Blev Hun Vaer è una delle tracce più atmosferiche dell'album.

Il nome delle band si traduce in lupi in norvegese. Il primo album Ulver pubblicato è stato nel 1994, ma le radici delle band risalgono al 1992. I membri del gruppo sono Havard Jorgensen, Carl-Michael Eide e Kristoffer Rygg. Erano un trio di appassionati di metallo quando hanno iniziato a fare musica. Ma la loro popolarità non è iniziata fino alla fine degli anni '90, quando hanno forgiato un nuovo suono e abbracciato la scena del black metal.

Oltre ai loro testi cupo, Ulver ha pubblicato il primo video per il loro bosco a taglio singolo. Il nome delle canzoni è un tributo al defunto regista Ed Wood ed è apparso sul set di scatole Whitebox S Sunn O)). Nel 2009, Ulver ha annunciato che sarebbero diventati un quartetto, arruolando il compositore britannico Daniel Osullivan. Anche Ole Alexander Halstensgard si è unito all'Atto dal vivo.

Il gruppo non è diventato una band black metal fino al 1998, ma è stata nella famiglia Black Metal per tutto il tempo in cui il frontman delle band, Ihsahn, è rimasto fedele ai suoi principi. Ha creduto fermamente che il black metal non riguarda solo il suonare il metallo, ma il suo spirito, la sua metodologia e l'iconoclastia. Una canzone di Black Metal di Ulver è uno dei migliori esempi di questo genere.

Una canzone sinfonica

Una canzone sinfonica di Ulve è un perfetto esempio della fusione della musica industriale e della musica classica. Questa band svedese combina gli elementi di entrambi i generi per creare un brano musicale che sia evocativo e un'opera d'arte. Questa traccia è abbastanza insolita, in quanto contiene una voce femminile che offre i testi a bassa voce e paesaggi sonori ambientali dal suono industriale.

Formata nel 1998, Ulver è un polistrumentista e un compositore di musica industriale. Il gruppo ha prodotto numerosi album ed EPS, tra cui un EP dal vivo chiamato Blood Inside. La band non ha pubblicato un album in studio dalla Perdition City nel 2000, ma la loro ultima uscita, Blood Inside, è uno sforzo molto più pesante rispetto alle opere precedenti. Una varietà di musicisti ospiti è presente su Blood Inside, tra cui il virtuoso della chitarra Mike Keneally, che ha un ruolo nell'album.

Una canzone sinfonica di Ulve è stata composta da Ulver. Il pezzo è stato commissionato da Tromso Kulturhus, un'organizzazione culturale in Norvegia, che ha collaborato con l'orchestra filarmonica e l'opera artica. L'album è stato eseguito per la prima volta in diretta il 21 settembre 2012 e le registrazioni sono state successivamente restituite a Oslo, dove la band ha continuato la post-produzione. Una canzone sinfonica di Ulver Industrial Music


# Immagine Prodotto Vedi il prezzo
1 Themes From William Blake'S The Mar Themes From William Blake'S The Mar Vedi l'offerta

Andrea Camilli

Possiedo una solida esperienza in multinazionali nella realizzazione di progetti ad hoc per big clients. L’unione tra la passione per tutto ciò che riguarda l’innovazione tecnologica e l’entusiasmo di apprendere nuove conoscenze sui temi di business, mi ha portato a frequentare un master in Project Management & Business Marketing e un corso propedeutico all’acquisto dei Tax Liens sul mercato immobiliare americano. Parallelamente, continuo a coltivare il mio grande amore per la musica che si traduce nell’aggiornamento costante e nella pratica dello strumento che non ho mai lasciato dall’adolescenza: la chitarra.

📧Email | 📘 LinkedIn