Migliori The Specials Reggae nel 2022

Quello che potresti non sapere della band reggae speciale

Gli speciali sono una band reggae americana formata nel 1976. Hanno raggiunto il successo con il loro album di debutto, Ghost Town. Dopo i primi due album delle band, hanno avuto abbastanza successo da recuperare il loro nome originale. Gli speciali sono tornati alle classifiche nel 1992 con l'uscita di Jungle Music, che ha ricevuto il plauso della critica. Nel 2003, uscirono in studio, che continua ad essere uno degli album più popolari delle band.

Città fantasma

Gli speciali Hit Ghost Town del 1981 sono ancora un classico senza tempo. Scritto su una distopia della classe operaia in Gran Bretagna, i testi delle canzoni sono rimasti toccanti quattro decenni dopo. Di conseguenza, la canzone è diventata un simbolo iconico della cultura giovanile britannica. Ecco alcune cose che potresti non sapere su questa classica canzone reggae. Continua a leggere per ulteriori informazioni.

La band ha formato Ghost Town dopo che il chitarrista Lynval Golding è stato attaccato. L'uscita degli album è stato il tempismo perfetto mentre la band ha celebrato il loro trentesimo anniversario nel 2011. La band scrisse anche la canzone in memoria dei disordini del 1981. È stato scritto in modo da catturare la triste atmosfera dell'epoca. Di conseguenza, la canzone incapsula i sentimenti di disillusione e disperazione in molte città britanniche.

La canzone presenta un effetto sonoro fantasma ossessionante, che la band ha usato per creare un'atmosfera inquietante. Secondo Jim Collins, l'effetto sonoro fantasma è stato creato usando un sintetizzatore fatto in casa, che è sbiadito dentro e fuori durante il conteggio. Presenta anche ulteriori parti di organi di Rico Rodriguez e Jerry Dammers. Il messaggio delle canzoni era abbastanza forte da catturare l'immaginazione del mondo.

Musica giungla

La musica per singolo giungla non che non suronaca è stata registrata nel 1970. I membri delle band includevano Rodriguez, Cuthell, Dammers, Bradbury, Panter, Satch Dickson, Groco, Egidio Newton, Stan Campbell e il violinista Nick Parker. La canzone è stata anche un successo nel Regno Unito ed è stata un grande successo negli Stati Uniti. La canzone ha una forte influenza latina ed è un eccellente esempio del genere.

Sebbene abbiano cambiato il loro nome nel corso degli anni, il loro impatto sulla musica e sulla società è ancora palpabile. Il loro album di debutto omonimo ha dimostrato più volte che la musica può abbattere le barriere. Come parte di una società multiculturale, gli speciali impatti su rock and roll sono ancora evidenti oggi. Mentre la band è stata conosciuta per il loro suono eclettico, le canzoni sono senza tempo. È un perfetto esempio di come la musica possa fare la differenza nella vita delle persone comuni.

In studio dagli speciali

In The Studio By the Specials è un terzo album in studio British Ska Revivals. È stato rilasciato nel giugno 1984 con il nuovo nome di band, Special AKA. Ci sono voluti due anni per produrre, nonostante il fatto che il gruppo originale si fosse sciolto da tempo. Questo nuovo nome è stato scelto perché i membri volevano dare all'album un suono più moderno. Ecco i punti salienti degli album.

L'album è sorprendentemente diversificato, contrastando il suono dei primi band con le influenze pop-pop del tempo. È spesso considerato uno sforzo predicato, ma è in gran parte divertente, poiché il suono delle band è diventato più sofisticato con ogni nuovo album. House Bound, un inno claustrofobico con un ritmo e una melodia stonanti, è una traccia straordinaria.

L'album è stato prodotto in tre anni, costando PS500.000 sterline. Sebbene non fosse riuscito a raggiungere la top 35 del Regno Unito, presentava tre speciali a.k.a. Singoli, tra cui il famigerato amico razzista e un lato B da 12 pollici. La band aveva già girato la metà dei loro 45 anni quando hanno pubblicato l'album. Nonostante le prospettive desolate, il talento delle band e il duro lavoro hanno dato i suoi frutti.

Radiazione da secca

Un'intervista rara e affascinante con Roddy Radiation of the Specials di Pauline Black, pubblicata quasi 10 anni fa, fornisce una visione della storia delle band e del prossimo tour. Nell'intervista, Roddy ricorda i primi giorni della band, quando i membri includevano Lynval, Neville, Brad e Horace. Oltre a Roddy, la band riformata si è esibita nel Regno Unito e negli Stati Uniti, dove erano ancora in tournée.

Dopo aver lasciato i Tearjerkers nel 1987, Roddy Radiation e il resto della band formarono The Bonediggers, un gruppo con un suono grintoso rockabilly. Roddy Radiation, David West e Sam Smith erano originari di Birmingham, ma alla fine si sono riformati come Raiders. Roddy Radiation Byers suona anche il basso per i ribelli Skabilly e il suo nuovo progetto con Jerry Dammers si chiama Rat Race.

Il gruppo originale è stato sciolto nel 1981. Byers ha ricevuto solo i crediti degli artisti e una piccola quantità di royalties. Ha anche venduto le sue chitarre e è tornato a lavorare come pittore. La band ha fatto tre riunioni, con l'ultima nel 2009 che ha fornito il loro primo album numero uno nelle classifiche del Regno Unito. Si erano originariamente formati come band reggae nel 1978 e Byers e Staple lavoravano in bande separate prima delle specialità.

Nel 2003, la rivista britannica UNCUT ha ottenuto l'accesso esclusivo a una registrazione di Roddy Dammers e The Specials. La canzone si chiama First Victims of War e presenta il chitarrista Rico Rodriquez sulle corna. Golding canta che la prima vittima della guerra è sempre il povero. Ma questo non vuol dire che la band fosse senza controversie. Piuttosto, la band è stata un successo nel Regno Unito e il loro più grande album dei successi ha raggiunto il numero dieci nelle classifiche del Regno Unito nel 1991.

Il primo album delle band è stato registrato dal vivo. La band è stata ispirata da una prima fotografia di Peter Tosh e il logo è diventato un marchio della band. Dammers ha ricostruito lo sguardo su un secondo album, che è stato registrato uno strumento frammentario alla volta. Hanno usato reperti vintage per la parsimonia per ricreare il loro look. Questo stile è ancora importante oggi ed è ancora considerato il miglior esempio di musica reggae.

Le radici delle bande sono a Coventry, in Inghilterra. Il gruppo inizialmente si è definito l'automatico, ma una controversia con un altro gruppo con lo stesso nome ha portato la band a rinominare gli speciali. Nel 1978, il gruppo adottò il nome degli speciali anziché automatici. La loro formazione includeva Terry Hall, Roddy Byers, Neville Staple e Mark Adams.

J.B.S Allstars

Formata nel 1983, J.B.S Allstars era una band reggae britannica-giamaicana. La band prende il nome dal batterista degli speciali, John Bradbury, che era anche conosciuto come JB. La popolarità delle band è stata il risultato diretto del loro suono distintivo. In effetti, JBS Allstars ha generato un intero genere di musica reggae.

Il suono delle band è stato influenzato dai suoni dell'anima del Nord del Regno Unito. La band è stata un successo nel Regno Unito e il gruppo è stato presentato nello show televisivo musicale The Tube. I loro singoli di successo includevano un minuto ogni ora e il singolo cartello sulla linea tratteggiata. Altri membri della band includevano Dee Sharp, Mark Hughes, Jason Votier e Robert Awahi.

Nello studio



Andrea Camilli

Possiedo una solida esperienza in multinazionali nella realizzazione di progetti ad hoc per big clients. L’unione tra la passione per tutto ciò che riguarda l’innovazione tecnologica e l’entusiasmo di apprendere nuove conoscenze sui temi di business, mi ha portato a frequentare un master in Project Management & Business Marketing e un corso propedeutico all’acquisto dei Tax Liens sul mercato immobiliare americano. Parallelamente, continuo a coltivare il mio grande amore per la musica che si traduce nell’aggiornamento costante e nella pratica dello strumento che non ho mai lasciato dall’adolescenza: la chitarra.

📧Email | 📘 LinkedIn