Migliori The Pogues Rock classico nel 2022

The Pogues Rock Classic di Shane MacGowan

Il nuovo album di Shane MacGowans, The Pogues Rock Classic, è una collezione di 23 tracce raccolte da sei diverse sessioni, tra cui i loro più grandi successi. L'album celebra l'eredità delle band come uno dei primi gruppi punk celtici ed è un tributo all'influenza musicale delle band su altre band. Questa è una raccolta che vale la pena ascoltare, che tu ami la musica band o no.

Il nuovo album di Shane MacGowans è una raccolta di 23 tracce di sei sessioni separate

L'ultimo album di Shane MacGowans è una raccolta di canzoni di sei sessioni separate di Pogues. Si concentra sul talento lirico delle band e ha una varietà di stili e stati d'animo. L'estate nel Siam, per esempio, ha un'atmosfera asiatica e Sayonara ha un suono estremo. La Novena di Lorca, nel frattempo, riflette l'affinità di MacGowan per la Spagna. La canzone racconta la storia dello scrittore Federico Garcia Lorcas Murder da parte dei sostenitori nazionalisti di Franco.

Nonostante la sua grande abilità nel songwriting, la vita personale di Shane MacGowans è sempre stata oggetto di controversie. Sebbene altri membri del gruppo abbiano contribuito immensamente alla gente irlandese, solo MacGowan è famoso nel mainstream. Di conseguenza, è stato associato allo stereotipato poeta e bohémien. Tuttavia, questa percezione non è del tutto ingiustificata.

Shane MacGowan era il grande gatto dei pogue e il gatto nero metaforico. La sua voce, movimenti e risate gutturali furono rallentati dalla malattia. È stato diretto a sedia a rotelle dal 2015 ed è entrato e uscito dall'ospedale diverse volte. Più di recente, si è rotto il ginocchio a febbraio. Attualmente vive a Dublino con sua moglie Victoria Mary Clarke.

Shane MacGowan non ha pubblicato un album in studio dal 1997. Da allora sta lavorando al progetto in modo intermittente. Il cantautore sta attualmente lavorando con la band indie irlandese Cronin. I fratelli Cronin hanno confermato a maggio che il cantante aveva completato con loro 20 tracce. Sette di loro presentano testi Shane MacGowans.

È un omaggio a una band che ha influenzato molte altre band

Black Flag è una band che ha influenzato così tante altre band che la loro influenza ha ora trent'anni. Non solo la loro musica è popolare oggi, ma continua ad avere un'enorme influenza nella scena musicale sotterranea. Black on Black è una band che rende omaggio a questo importante gruppo, che ha influenzato così tanti altri artisti. La band è nota per la loro musica progressiva e uno stile unico.

È una celebrazione del punk celtico

I Pogues erano una band irlandese che arrivava a fama internazionale negli anni '80. La loro musica era radicata nella tradizione irlandese e presentava strumenti tradizionali, una miscela unica di nuove canzoni punk e vecchi standbys. I pogue erano uno dei gruppi fondatori del genere punk celtico, fondendo la gente irlandese con la politica e l'energia punk rock. Hanno pubblicato diversi album e godevano di fama in tutto il mondo e si sono riuniti a volte.

I Pogues hanno pubblicato sei album e il loro suono rauco è ancora riconoscibile. Il primo successo delle band è stato Lullabies, che inizia con un banjo e presto si trasforma in un inno punk volgare con violino e voce. La musica di Pogues è un mix di folk irlandesi con punk e la loro musica è una corrispondenza perfetta per l'umore del festival.

Avendo goduto di successo in tutto il mondo con Rum Sodomia e The Lash, i Pogues sono stati la prima band rock irlandese a pubblicare un album negli Stati Uniti Red Roses for Me è stato il primo album a tracciare e Ignite the Celtic Punk Revolution. Lo stile del songwriting delle band era leggendario e Shane MacGowan cantò canzoni che sarebbero diventate classiche. Una delle prime canzoni sono i flussi di whisky con il suo ritmo del maresciallo.

I pogue si sono riformati per un tour di Natale nel Regno Unito nel 2001. Hanno suonato nove spettacoli nel Regno Unito nel dicembre 2004. Nel 2002, Q Magazine ha chiamato The Pogues una delle 50 band che devi vedere prima di morire. Nel luglio e nell'agosto del 2005, i Pogues suonavano tre date in Giappone, che era l'ultimo posto in cui la band aveva suonato insieme prima di separarsi nel 1991. La band ha anche suonato un concerto in Spagna all'inizio di settembre.

È una celebrazione di una band che ha influenzato molte altre band

Il primo album di Pogues, Rum Sodomia & The Lash, è stato uno degli album più venduti degli anni '80 e li ha istituiti come uno dei grandi del decennio. Hanno continuato ad avere una carriera lunga e influente, influenzando molte altre band nel processo. Che tu sia un fan della musica irlandese o meno, sarai in grado di apprezzare la qualità senza tempo della loro musica.

Il Sound Pogues era unicamente irlandese, mescolando musica tradizionale irlandese e blues americano per creare uno stile che influenzava molte altre band, tra cui Libertines, The Decemberists e The Gusters. La musica di Pogues ha contribuito a lanciare il genere rock moderno, che ha influenzato diversi artisti negli anni '90, tra cui Steve Earle, The Decembalists e Dropkick Murphys.

I Pogues hanno eseguito il loro ultimo concerto nel Regno Unito nel dicembre 2010. Dopo la loro divisione, si sono imbarcati in un tour europeo estivo e si sono esibiti in otto città. Il 4 agosto, hanno suonato al Stockton Weekender Festival nel Regno Unito. Hanno anche suonato due concerti alla Lolympia a Parigi, che è stato girato per un album dal vivo e DVD.

Shane MacGowan non aveva ancora raggiunto la sua piena maturità come cantautore, ma le sue canzoni mostrano che Hed è maturato molto alla fine dell'album. La profondità e il coraggio dei suoi testi sono impressionanti. La vecchia resistenza principale è un esempio di questa maturità. Il successo delle band è stato in gran parte il risultato dell'influenza che avevano su molte altre band.

Tra le loro più grandi influenze, i Pogues hanno resuscitato la tradizione di musica folk irlandese. Sono una rock band irlandese guidata da Shane MacGowan, un talentuoso cantautore che ha trovato i suoi piedi nella scena punk di Londra e poi ha trovato la sua voce come cantante con i Pogues. Il loro terzo album, Fairytale di New York, probabilmente la canzone più famosa delle band, è un must per il Pogues Rock Classic.

È una celebrazione di Shane MacGowan

L'eredità di Pogues è stata una fonte costante di ispirazione. Shane MacGowans Rabid Antipathy nei confronti del dominio britannico si riflette nel recente risveglio delle band. Da bambino che cresceva a Belfast, fu infastidito dall'autorità britannica e disprezzava il dominio imperialista. Tuttavia, il suo successo come cantante e cantautore a Londra alla fine lo ha aiutato a fare una pausa nella grande città. La musica di Pogues è stata a lungo la voce della diaspora irlandese nel Regno Unito e sono stati in grado di portare le selvagge canzoni ribelli di casa e iniettarle con un atteggiamento punk.

I Pogues sono una band che ha guadagnato per la prima volta popolarità in Irlanda e il loro album di debutto, The Pogues Rock Classic, mostra The Bands Enduring Influence. La musica delle band è radicata nella cultura e nelle tradizioni irlandesi e MacGowan ha attinto alla sua eredità irlandese nello scrivere le sue canzoni. Oltre alle canzoni originali, il gruppo ha anche interpretato testi irlandesi classici, come Eric Bogles e la band suonava Waltzing Matilda ed Ewan MacColls Dirty Old Town.

Sebbene i Pogues non abbiano pubblicato un nuovo album da 17 anni, molti fan sono ancora desiderosi di ascoltare le canzoni originali di Shane MacGowan. Sebbene i membri delle band si siano trasferiti in America, Shane MacGowan non ha pubblicato un nuovo album in studio da 17 anni. Shane MacGowan si avvicina ai sessant'anni e potrebbe persino sopravvivere a tutti noi.

La performance vocale di Shane MacGowans è stata accolta con recensioni contrastanti. Il Washington Post ha detto che MacGowan sembra gonfio e allegro, mentre un altro recensore ha notato che il suo lamento di Banshee ha fatto esplodere l'orecchio dei Decani. Inoltre, MacGowan è stato lucido e impazzito durante il concerto di due ore, che includeva 26 canzoni per principalmente dei primi tre album.



Francesco Rota

Compositore, direttore creativo, supervisore audio, sceneggiatore, direttore del doppiaggio presso la produzione cinematografica "GD Major Entertainment" Consigliere d'amministrazione, direttore artistico ed organizzatore eventi di "Green Fashion Week". Ho frequentato il corso di Informatica Musicale presso l'Università statale di Milano, il corso di composizione presso il conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano ed il corso di Sound Design PRO presso l'istituto NAM, sempre a Milano. Music Informatics, University of Milan. Music Composition, Conservatory "G. Verdi", Milan. Sound Design PRO, NAM (New Modern Music Academy), Milan.

📧Email | 📘 LinkedIn