Migliori The Moody Blues Musica Pop Rock nel 2022

Moody Blues Pop Rock Music degli anni '60

Se sei un fan della musica rock pop moody blues degli anni '60, ti consigliamo di dare un'occhiata alle serate degli album in bianco satinato, a cavalcare il mio see-waw, giorni del futuro e voyager a lunga distanza. Sia che tu stia cercando la colonna sonora perfetta per un film triste o una serata fuori con gli amici, c'è una canzone Moody Blues Pop Rock da abbinare.

Notti in bianco satinato

The Song Nights in White Satin è stata scritta dal chitarrista Bill Hayward e pubblicato l'11 novembre 1967. È una canzone d'amore che trova il protagonista catturato tra estasi e disperazione. Sta per iniziare una nuova relazione amorosa e l'ex fidanzata di Haywards è una figura chiave nella canzone. Dopo aver scritto la canzone, Hayward la portò alle prove il giorno successivo, solo per trovare la sua band un po 'meno entusiasta.

Sebbene la data di uscita degli album non sia chiara, Nights in White Satin è considerata uno degli album classici di The Moodies. La canzone è stata scritta e composta da Justin Hayward, e originariamente presente in Days of Future Passato. Ha raggiunto il numero 19 nella classifica dei singoli del Regno Unito e il numero 103 negli Stati Uniti. È stata la prima grande voce del grafico per Moody Blues dal loro successo del 1965 ora. È stata anche la prima uscita della band con la sua nuova formazione.

La traccia del titolo degli album, Nights in White Satin, fu pubblicata per la prima volta nel Regno Unito il 26 settembre 1967 ed fu pubblicato il 10 novembre 1967 come singolo in Europa. Il concept album, prodotto da Michael Cretu, ha ricevuto recensioni contrastanti da Music Critics. L'uscita dei singoli è stata deludente, tuttavia, in quanto non è riuscita a essere all'altezza dei precedenti successi di Sandras e non è riuscito a raggiungere i primi venti nelle classifiche del Regno Unito.

Nonostante sia conosciuto come una traccia dell'album, Late Lament è stato incluso anche nella compilation Moody Blues 1977. Ha raggiunto il numero 44 nella classifica dei singoli Wallone in Belgio. A metà degli anni '80, The Moody Blues presentava la canzone come una singola traccia del loro album del 1983 SOLATER MEN. Un decennio dopo, la canzone è stata coperta da Jennifer Rush sul suo album fuori dalle mie mani.

Cavalca il mio see-sew

Moody Blues 1968 Single Ride My See-Sew è stato scritto dal bassista John Lodge e ha raggiunto il numero 61 sul Billboard 100. La canzone è stata pubblicata come il secondo dei due singoli delle band alla ricerca dell'album di Lost Chord. La canzone è stata un successo per la band, che è stata introdotta nella Rock and Roll Hall of Fame.

Jon Davison, cantante del leggendario Moody Blues, ha collaborato con The Moodies per aggiungere voci di supporto per cavalcare la mia sede. Jon era stato precedentemente membro di Yes e si sono incontrati in una crociera al tour di Edge nel 2019. The Moodies ha eseguito Ride My See-Seaw nella sua ultima data nel Regno Unito, che ha generato una seconda versione dell'album.

Giorni di futuro passato

Il primo album Moody Blues nel 1969 fu una partenza radicale dal loro lavoro precedente. Il Moody Blues si era appena reinventato da soli e il suono delle band si basava sul Mellotron, uno strumento elettronico simile a un piano suonato dal membro fondatore Mike Pinder. Altri artisti importanti all'epoca includevano i Beatles, che usarono anche lo strumento su canzoni influenti. E più tardi, i Rolling Stones hanno usato lo strumento sul proprio album, la loro richiesta Satanic Majesties. L'uso dello strumento ha permesso alle band rock di incorporare trame classiche nella loro musica.

L'ultima traccia di Days of Future è passata, Nights in White Satin, è un'opera commovente della musica pop rock blues che sta innesca all'anima. Il basso e la batteria delle bande rimangono basse nel mix, mentre la chitarra acustica Haywards fornisce uno sfondo dolce per i bordi contenuti lirici. Il secondo verso presenta un contro-melodia di Mellotron intrecciato con la voce Haywards. Un gong colpisce la fine della canzone, portandola a una conclusione toccante e commovente.

Days of Future Passing è il biglietto da visita dei gruppi. Rilasciato nel 1967, suscitò interesse per i registri stereo e portò a una rinascita di interesse per il genere. L'album presenta anche alcuni pezzi di parola parlata. La gloria mattutina, ad esempio, è stata scritta da Graeme Edge. Corey Pinder recita la poesia con un profondo senso di significato e senza pretese. Un passaggio parlato come questo renderebbe Days of Future ha superato un album eccellente. E le corde sono il tocco finale perfetto.

Days of Future Passato è stato l'album del secondo anno delle band. Ha fatto esplodere il mondo della musica rock e ha portato la fama ai membri della band. L'album non era solo un classico rock progressivo, ma anche una specie di album blues realizzato in stile moody blues. In effetti, l'album ha iniziato la vita come un arrangiamento rock di Dvoraks Ninth Symphony. Decca Records voleva commercializzare la nuova attrezzatura stereo e ha suggerito alla band di provare a fondere idee classiche con il rock moderno.

Voyager a lunga distanza

Voyager a lunga distanza è un album della rock band britannica Blues The Moody Blues. Rilasciato nel 1981, Voyager a lunga distanza ha raggiunto la top 10 nel Regno Unito e nelle classifiche statunitensi. La band ha continuato con la formula per alcuni anni, ma non avrebbe mai più pubblicato un intero album. La band è stata onorata come parte della Rock Review del 1981. Era il decimo album in studio delle band.

Era il ritorno delle band da forma da Octave (2009), ma il loro primo album a figura intera da quel momento è in realtà un po 'al di sotto della pari. Mentre l'album torna alla forma di concetto, soffre di una mancanza di morso e controllo di qualità. Ciò è evidente nelle esibizioni tiepide e nel songwriting inerte. Per coloro che hanno apprezzato il lavoro precedente del Blues Moody, Voyager a lunga distanza è un album eccellente.

Rilasciato nel 1981, Voyager a lunga distanza è stato il decimo album in studio di The Moody Blues. L'album presentava il nuovo tastierista Patrick Moraz, in sostituzione del co-fondatore Mike Pinder, che aveva lasciato il gruppo dopo l'uscita di Octave. Voyager a lunga distanza è andato al numero 1 negli Stati Uniti e ha raggiunto il numero 7 nel Regno Unito. In effetti, Voyager a lunga distanza era l'album di cartoni più alti delle band negli Stati Uniti.

Il presente

Il secondo album dei presenti, l'altro lato della vita, ha guadagnato alla band una nuova generazione di fan. Le sue canzoni sono i tuoi sogni più selvaggi, so che sei là fuori da qualche parte e dirlo con amore è rimasto colpi per molto tempo dopo la pubblicazione dell'album. Mentre non è riuscito a abbinare gli arrangiamenti grandiosi della scoperta, la musica è ancora sostenuta da piacevoli melodie e forte songwriting. Tuttavia, alcune tracce mancano degli accordi grandiosi e del messaggio della voce. Nel complesso, le attuali si scagliano dal suono delle dimensioni di Arena del suo album precedente e ritorna alle ballate intime che da allora sono state un punto fermo del suo suono.

I testi del presente sono semplicistici ma evocativi del passato delle band. The Moodies Proto-Disco Song è l'unico vero rocker dell'album. In generale, la musica Moodies è un mix di Moody Blues e Pop Rock. Come tale, è un po 'superficiale ma è ancora divertente. The Moodies Altri album sono più focalizzati su blues e jazz, ma il presente contiene un po 'di rock psichedelico.

Il songwriting sul presente è abbastanza buono e il suono acustico delle band è molto versatile. Patrick Moraz ha svolto un ruolo chiave negli album Voyager a lunga distanza e seduto al volante. Il chitarrista Rick Hayward ha anche fornito un bel assolo nell'album dei regali, l'altro lato della luna.

Il presente manca di una buona traccia, ma ha alcuni momenti interessanti. Ha alcuni momenti interessanti, ma lo shite segue. La traccia del titolo inizia come una complessa ballata a più parti e finisce come un numero di danza da discoteca scadente. Mentre il presente è un record medio di Moody Blues Standards, non è di buon auspicio per il futuro.



Giulio Fasano

Negli ultimi 25 anni ho lavorato nel mondo della musica e della televisione con diversi ruoli e responsabilità, (Grandi case discografiche, gestione di band, gestione di tour, una piattaforma per il karaoke, brokeraggio di diritti TV), ho creato la mia società di consulenza musicale e ho sono anche un orgoglioso partner di un marchio di moda.

📧Email | 📘 LinkedIn | 🐦 Twitter