Migliori Stefano Landi Opera e operetta nel 2022

Una revisione di Stefano Landi Opera e Operatta

Se stai cercando un nuovo compositore operistico, potresti prendere in considerazione Stefano Landi. La sua musica è molto popolare tra il pubblico in Italia, dove ha trascorso molti anni. Le sue masse hanno uno stile semplice, del XVI secolo, che riflette il periodo di controriforma. Usa anche il concerto veneziano per le sue ambientazioni di Motets e Salmo.

Philippe Jaroussky come Orpheus

Philippe Jaroussky incanta con il suo stranore inquietante. Canta numerosi ruoli nell'opera e condivide i riflettori con molti altri cantanti, tra cui giovani ragazzi che cantano parti da solista. Un altro artista notevole è Luigi de Donato, che ha cantato il demone.

Il mito di Orfeo ha influenzato le arti musicali e visive dalla sua concezione. Ha influenzato la religione greca, l'orfismo e lo sviluppo della civiltà occidentale. In questo mito, Orfeo perse la sua amata Euridice e i due furono separati. Dopo la separazione, la lira di Euridice e Orfeo galleggia nell'acqua.

Questa opera fu scritta dal compositore romano Stefano Landi e fu eseguita per la prima volta nel 1631. È una delle prime opere ed è stata eseguita per la prima volta a Roma. Oggi, molte case d'opera svolgono ancora il lavoro di Stefano Landi.

La qualità del DVD è eccellente. L'audio e il video sono sia chiari che focalizzati. La direzione della fase delle produzioni ricorda dipinti e statue ad olio. Non rimane mai statico ed è emotivamente di grande impatto. In poche parole, questa è una produzione fantastica che farà appello ai fan dell'opera.

Nonostante il suo alto calibro, Raimondi era una cantante sottovalutata nella sua nativa Italia. Dopo aver vinto il ruolo di Rodolfo nella produzione di Mets 1966, presto iniziò a lavorare con Callas. Nella stessa produzione, ha cantato Alfredo al fianco della Virginia Zeani. Lo stesso anno, è apparso in una produzione prodotta da Visconti di La Traviata, un ruolo originariamente interpretato da Giuseppe Verdi.

L'opera è stata eseguita dall'ensemble Larpeggiata, guidata da Christina Pluhar, che era la Langhalslaute. Questo cantante italiano è cresciuto nella tradizione di Gigli e Caruso. Ha condiviso il palcoscenico con cantanti famosi come Luciano Pavarotti, Ferruccio Tagliavini e Giuseppe Di Stefano. Il suo stile era raffinato e influenzato dalla tradizione italiana.

Castrati per tutti i ruoli femminili

Stefano Landi è uno dei principali compositori di Opera e operetta. Questa opera si basa su uno stile tradizionale italiano. Durante la sua carriera, Landi ha scritto diverse arie per le donne. Spesso, queste arie si basano sulla vita di persone reali. Queste opere sono piene di romanticismo e arguzia.

Nell'opera Alessio, un giovane controtenore di nome Max Emanuel Cencic cantò il ruolo della moglie persistente. Il suo tono è stato straordinariamente bello ed è stato un enorme successo in questa produzione.

Tosi, un soprano-castrato, nacque a Cesena nel 1653. Suo padre ha riconosciuto il suo talento e lo ha castrato. Suo padre è stato anche il suo primo insegnante. Presto Tosi ha avuto un enorme seguito in tutta Europa e ha scritto un libro sul canto. Ha anche fondato la sua scuola per insegnare a cantare.

Nella seconda metà del XVIII secolo, compositori come Gluck e Mozart hanno usato nuovi cantanti invece di Castrati. Nel 1764, W. A. Mozart aveva un insegnante di Castrato quando visitò Londra. Ha continuato a cantare in diverse case d'opera in Italia.

Castrato era anche un cantante famoso. La sua gamma potrebbe raggiungere quattro ottave. I migliori castratos sono diventati idoli operatici. Stavano cambiando costantemente linee di melodia ed eseguivano acrobazie vocali. Erano spesso accusati di essere egocentrici e avidi.

Castrati erano famosi nel diciassettesimo secolo. Nel diciottesimo secolo, i cantanti maschi dominarono l'opera e la scena di operetta. Giovanni Battista Doni, che scrisse delle scuole vocali nel XVIII secolo, deploriva questa tendenza. Ai suoi tempi, la Bologna School era guidata da Francesco Antonio Pistocchi e Pier Francesco Tosi. Sono stati influenzati da artisti come Caruso, Giovanni Mancini, Antonio Bernacchi e Bortoli.

Musica di Stefano Landi

Il principale compositore romano della sua giornata, Stefano Landi è meglio conosciuto per la sua opera Santalessio. Sulla base della vita della santa monastica del IV secolo, questa opera era notevole per le sue scene comiche della Roma del diciassettesimo secolo. Landi è nato in Roma e ha studiato musica al Collegio Germanico. Prese ordini minori ed fu elencato come organista nel 1611.

Landis Music si basa sulla traccia anonima ed è spesso improvvisata. Gli strumenti usati per il suo lavoro includono il liuto, il teorico, la chitarra, l'arpa continua, i violini, la viola da gamba, la cornetta e le percussioni.

Il libretto di questa opera era composto da Giulio Rospigliosi, che in seguito sarebbe diventato papa Clement IX. Landi e Rospigliosi hanno combinato stili nella loro opera di Santo Alexis, una tragica storia di un giovane romano che ha lasciato la sua famiglia per vivere in Oriente.

Landi ha anche esplorato la psicologia di Alessio nella sua opera. La sua voce rifletteva la sua profonda tristezza per la morte del suo interesse amoroso, NUSTO. Landis Opera è un degno successore di Monteverdi L'Orfeo.

La musica per Orfeo era composta da Stefano Landi. Il pezzo fu pubblicato nel 1620. Questo compositore ha cambiato i clienti almeno tre volte, ma ha guadagnato un posto nel coro della cappella di Sistina. Ha anche lavorato con Francesco Barberini, un famoso compositore di musica sacra e da camera. Quest'ultimo fu uno dei mecenati più influenti della sua vita e pubblicò anche Il Santalessio nel 1633.

Performance di Les Tales Lyriques

L'ensemble francese Les Tales Lyriques è stato fondato nel 1991 da Christophe Rousset. Si concentra sulla musica della prima era barocca agli inizi del romanticismo, esplorando una varietà di stili e repertorio. Di conseguenza, il gruppo è noto per offrire una nuova prospettiva su molte opere meno conosciute e rare.

Eseguindo una classica opera barocca di Stefano Landi, questo ensemble è composto da un talento di cantanti. L'ensemble comprende il tenore Juan Francisco Gattel e un ensemble barocco guidato da Christophe Rousset.

L'ensemble ha una discografia lunga e di successo, che comprende sessanta registrazioni su diverse etichette. Il gruppo ha recentemente vinto il Premio Caecilia, assegnato dai critici belgi, per la sua registrazione di Gounods Faust. Inoltre, le loro recenti registrazioni di Faust e Lullys Elettra hanno ricevuto numerosi premi.

Con un ensemble composto da cinque cantanti, Les Talens Lyriques Virtuosity e Ensemble Dynamics li rendono una forza unica in questa opera. Christie impiega anche una piccola orchestra a corda e un complemento completo continuo e il cast è notevolmente diversificato.



Francesco Rota

Compositore, direttore creativo, supervisore audio, sceneggiatore, direttore del doppiaggio presso la produzione cinematografica "GD Major Entertainment" Consigliere d'amministrazione, direttore artistico ed organizzatore eventi di "Green Fashion Week". Ho frequentato il corso di Informatica Musicale presso l'Università statale di Milano, il corso di composizione presso il conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano ed il corso di Sound Design PRO presso l'istituto NAM, sempre a Milano. Music Informatics, University of Milan. Music Composition, Conservatory "G. Verdi", Milan. Sound Design PRO, NAM (New Modern Music Academy), Milan.

📧Email | 📘 LinkedIn