Migliori Sir Thomas Beecham Opera e operetta nel 2022

Sir Thomas Beecham - Conduttore di opere e operette

Sir Thomas Beecham è stato uno dei conduttori d'opera più prolifici dei Britains e ha condotto opere e operette in molti paesi. Il suo repertorio operistico includeva opere di Mozart, Verdi e Bizet. Beecham ha anche condotto concerti sinfonici.

Registrazioni EMI

L'influenza di Sir Thomas Beecham sulla registrazione risale alla sua adolescenza, ma non è stato fino allo sviluppo della registrazione elettrica nei primi anni '20 che il suo lavoro è davvero decollato. Beecham ha apprezzato il valore delle registrazioni come strumenti educativi e pubblicitari. La sua prospettiva sulla registrazione è simile a quella di Leopold Stokowski, che ha visto le registrazioni come una componente vitale della costruzione di un pubblico.

Beecham era noto per la sua padronanza di una varietà di repertori, che vanno da Handel alla metà del XX secolo. Durante la sua carriera, era particolarmente affezionato al 18 ° secolo ed era associato a compositori come Mozart e Haydn, sebbene fosse anche un fan di Delius e Jean Sibelius. Oltre al suo vasto repertorio, Beecham divenne un importante esponente di figure tardive romantiche, tra cui compositori come Frederick Delius e Ludwig Van Beethoven.

Anche le registrazioni di Beechams erano ben note. Le sue registrazioni del Sound of Music hanno interpretato Victoria de Los Angeles. Le prestazioni sono state fatte su nastro stereo, sebbene il nastro stereo fosse perso o danneggiato per alcuni atti. Lo stesso anno, gli ingegneri RCA hanno utilizzato una tecnica di registrazione a due tracce sperimentale per Verdis Rigoletto a Roma.

Beecham ha anche registrato tutte le aree del repertorio. Ha registrato Mozart Operas, Schubert Symphonies e una set divisa di sinfonie in ritardo Haydn. Ha iniziato a registrare le sinfonie di Haydns in Mono e in seguito le ha registrate in stereo.

Beecham è rimasto attivo come conduttore anche quando la sua salute ha iniziato a diminuire. In effetti, tornò persino all'LPO nel 1944, che ormai era un'organizzazione indipendente. La sua lunga carriera aveva attraversato le epoche dell'era vittoriana e dell'età del getto. La sua capacità di adattarsi ai tempi che cambiava gli ha mantenuto una figura popolare fino agli anni ottanta.

La Fortuna delle famiglie Beecham lo ha aiutato a finanziare la sua compagnia d'opera. Ha introdotto un certo numero di compositori russi al pubblico inglese attraverso la sua compagnia opera Beecham. Beecham è stato determinante nello sviluppo della London Symphony Orchestra.

Repertorio di berlioz

Le registrazioni di Sir Thomas Beechams delle opere di Berliozs sono considerate complete, ma ci sono omissioni significative. Non ha mai condotto le aperture a Benvenuto Cellini, Beatrice et Benedict o Romeo et Juliette, né ha eseguito i compositori altre opere, come Symphonie Funebre et Triomphale e Tristia. Non riuscì anche a registrare l'overture a Romeo et Juliette e non ha mai condotto l'atto finale delle opere. Le canzoni dei compositori con orchestra sono anche assenti dalle registrazioni di Beechams.

Beecham ha registrato più di 70 dischi durante la sua vita, comprese le versioni inglesi di Lenfance du Cristo e Faust. Ha anche registrato le prime tre registrazioni di Handels Messiah. Nel 1933, Beecham iniziò a registrare con la London Philharmonic Orchestra. L'LPO ha pubblicato più di 150 delle sue registrazioni per la Columbia, tra cui molte delle opere di Mozart, Beethoven e Debussy. Beecham ha anche registrato Gounods Faust e la versione RPO Studio di Sibeliuss Second Symphony.

Il repertorio di Berlioz include anche il Bizet Carmen completo e Beechams Symphonie Fantastique. Le registrazioni sono organizzate cronologicamente per anno, a partire dalle registrazioni di Beham Symphony Orchestre nel 1916. Beecham ha anche registrato Berlioz Works con la Beecham Philharmonic Orchestra negli anni '30. Più tardi, li registrò con la nuova orchestra Filarmonica Royal (RPO) nel 1946.

Nonostante la popolarità delle opere di Beechams, Beecham non ha mai eseguito le opere di Berlioz. Nonostante ciò, era appassionato del genere e ha trascorso più di tre decenni cercando di creare un'opera nazionale inglese. Uno dei pezzi preferiti di Beechams era La Damnation de Faust, scritta da Berlioz come pezzo da concerto. In seguito è diventato popolare dopo un adattamento panoramico di Raoul Gunsbourg.

Sebbene entrambi i compositori fossero temperamentari contrari, la loro musica e personalità erano complementari. Il programma di Beechams, tuttavia, ha limitato il repertorio dei due compositori alla sala da concerto. Inoltre, il programma Beechams, che era dominato da Mozart, non gli permetteva di eseguire il repertorio completo Berlioz.

Le registrazioni di Berlioz di Sir Thomas Beecham sono considerate una delle registrazioni più preziose e influenti delle opere di Berlioz. Mentre non eseguiva spesso le opere Berlioz, ha promosso la musica dei compositori per tutta la sua carriera. Questo record è impressionante ed è stato chiamato uno dei due interpreti più moderni del compositore.

Relazione di Beechams con Harty

Sir Thomas Beecham e Hamilton Harty erano contemporanei, anche se da contesti molto diversi. Entrambi erano direttori professionisti che hanno raggiunto l'eminenza attraverso il proprio talento ed erano aperti a idee che hanno sfidato le loro opinioni. Entrambi erano anche ammiratori di Mozart e Berlioz.

La relazione tra Sir Thomas Beecham e Harty era di grande affetto e rispetto reciproco. Harty e Beecham lavoravano spesso insieme nel contesto dell'esecuzione della sua musica. Beechams Son possedeva una società chiamata Beechams Pills e questi fondi gli permettevano di studiare musica. La carriera iniziale di Beechams ha comportato lo studio della composizione e ha fatto il suo debutto a Londra come direttore nel 1905. Beecham ha successivamente costituito la sua orchestra Symphony Beecham e ha iniziato a presentare opere.

L'autobiografia di Beechams fu pubblicata nel 1944, dopo la sua lunga assenza durante la guerra. Si è concluso con la promessa di un secondo volume, ma non si è mai materializzato. Di conseguenza, il libro è per lo più narrativo. Menziona molte delle esibizioni di Beecham, ma omette molte di esse. Inoltre, la biografia manca di un capitolo conclusivo e una tavola cronologica. Non esiste inoltre alcun indice di nomi personali di Beechams. Questo è uno sfortunato difetto, in quanto significa che ci sono grandi lacune in questa biografia.

Vale anche la pena notare anche le esibizioni di Beechams Berlioz. Sebbene Beecham non abbia dedicato un concerto a Berlioz, ha eseguito la musica dei compositori in una varietà di luoghi. Non ha dedicato un concerto esclusivamente a Berlioz, sebbene ci siano molte eccezioni notevoli.

Durante il periodo tra le due guerre, Harty ha composto la camera e le opere orchestrali. La sua musica, che si scinde al linguaggio musicale della fine del XIX secolo, fu fortemente influenzata dal risveglio letterario dell'Ulster. Mentre era un appassionato esponente di Mozart, Harty rimase anche un ammiratore di Berlioz e dei compositori americani.

La carriera di Beechams includeva due principali orchestre: la London Philharmonic e la Royal Philharmonic. Era direttore musicale di entrambi e ha anche condotto l'opera metropolitana. Ha anche avuto un breve periodo negli Stati Uniti negli anni '40. Negli Stati Uniti, Beecham ha condotto la Seattle Symphony e alla Metropolitan Opera. Dopo la guerra, tornò nel Regno Unito, dove fondò la Royal Philharmonic. Beecham rimase nel ruolo di direttore musicale fino alla sua morte nel 1961.

Programma di sinfonia di Beechams

Il concerto di apertura della 28a stagione della Seattle Symphony Orchestra ha caratterizzato il debutto del direttore di fama mondiale Sir Thomas Beecham. Nato da una famiglia industriale, Beecham iniziò la sua carriera come direttore nel 1899. Ha usato la sua fortuna di famiglia per finanziare Opera, presentando stagioni nel Covent Garden di Londra, Drury Lane e Sua Maestà's Theatre. In seguito ha fondato la Royal Philharmonic Orchestra, che ha condotto in un tour di successo del Nord America.

Il programma includeva un mix tipicamente eclettico di compositori. Beecham includeva opere di Beethoven, Delius, Sibelius, Handel e Bruckner. Gli piaceva anche fare delicati scavi a Beethoven, che ha diretto a un romanziere di nome Frederic Prokosch.

Beecham fondò anche la London Philharmonic, che conduceva per la prima volta nel 1932. In seguito ha trascorso tre anni negli Stati Uniti, dove è stato direttore musicale della Seattle Symphony e della Metropolitan Opera. Dopo il suo ritorno in Inghilterra, fondò la Royal Philharmonic nel 1946. Continuò a guidare l'orchestra fino alla sua morte nel 1961.



Gianluigi De

La mia specialità è la gestione dei progetti di marketing. Anche la cura della musica, la creazione di contenuti, la produzione di eventi, la gestione degli artisti, il giornalismo, sono caratteristiche che sono state sviluppate attraverso le mie esperienze professionali. La musica è sempre stata la mia passione trainante senza distinzioni di genere. Ho iniziato come giornalista in TV e riviste locali, poi ho lavorato per il network televisivo internazionale MTV come Artist Coordinator. In seguito, ho lavorato per 7 anni presso il Dipartimento Marketing e Promozione della Warner Music. Poi, come freelance, ho collaborato con Universal Music come Exploitation Manager e Radio Plugger, oltre al mio ruolo di event manager e curatore musicale per l'evento di moda indipendente Chérie's Tree House. Ho lavorato anche per quasi 2 anni come Label Manager e A&R presso l'etichetta musicale indipendente italiana Nuvole Production, fondata dal cantautore Fabrizio De André e Dori Ghezzi e, sempre come freelance, ho collaborato per altri 2 anni presso Sempre Warner Music Italy (come Radio Promotion presso il Dipartimento di Elettronica e Danza). Da dicembre 2015 sono Project Manager presso Warner Music Italy, occupandomi di marketing e promozione di atti internazionali tra cui Warner Electronic e Dance dept. + Perché progetti di etichette musicali

📧Email | 📘 LinkedIn