Migliori Riccardo Chailly Opera e operetta nel 2022

Riccardo Chailly - Opera e operetta

Il repertorio per questo concerto presenta Bach, Bruckner e Mendelssohn, nonché alcune opere nuove e contemporanee. Chailly ha un interesse particolare per questo repertorio e conducerà sia a New York che a Boston. A Boston, il programma presenterà classico a metà strada, tra cui il concerto di violino di Beethovens e due opere di Mendelssohn, che ha guidato la sua orchestra, il Gewandhaus.

Carea di Riccardo Chaillys

Nato a Milano, Riccardo Chailly ha coltivato una carriera nella musica che sarebbe durata decenni. Ha studiato i Conservatori di Roma e Perugia e l'Accademia Musicale Chigiana. A venti, divenne assistente direttore di Claudio Abbados La Scala Orchestra. Nello stesso anno, ha anche fatto il suo debutto in opera a La Scala. Nel 1981, è diventato direttore musicale del Bologna Teatro Comuna. Nel 1986, è stato nominato capo direttore della Royal Concertgebouw Orchestra, una posizione che ha ricoperto fino al 2005. È stato nominato direttore emerito dell'orchestra nel 2002.

Conduttore di talento, Chailly ha guidato molte opere in tutta Europa e negli Stati Uniti. È apparso alla Metropolitan Opera di New York, alla Vienna State Operetta, alla San Francisco Symphony Orchestra e al Teatro Alla Scala di Milano. Riccardo Chailly ha anche condotto l'Opera di Zurigo, la San Francisco Symphony Orchestra, la Bayerische Staatsoper di Monaco e il Covent Garden di Londra.

A La Scala, Chailly ha condotto un vasto repertorio. Il suo repertorio va da Rossini e Verdi a Stravinsky e Musorgsky. Ha anche condotto opere di Verdi, Prokofev e Offenbach. Tra i suoi numerosi successi operistici, Chaillys Repertorio include le opere complete di Varese e Giuseppe Verdi.

Durante la sua carriera, Riccardo Chailly è stato un direttore di spicco per entrambe le orchestre sinfoniche. La sua prima grande posizione di orchestra fu con la Royal Concertgebouw Orchestra ad Amsterdam, dove affinato le sue abilità come assistente di Claudio Abbado. Da lì, ha continuato a godere di un notevole successo come direttore d'opera a sé stante e ha rilasciato diverse registrazioni notevoli. Si è anche rivolto alla conduzione sinfonica, credendo che aprirebbe un orizzonte artistico più ampio.

Nella sua prima stagione come direttore principale presso la Scala, Chailly ha condotto la premiere del primo concerto di Mahlers e ha guidato il Mahler Festival del 1995, che era una celebrazione centenaria della musica Mahlers. Chailly è stato anche direttore di due produzioni di Giovanna D'Arco e Madama Butterfly di Puccini, tra gli altri. La sua prima stagione completa con l'RCO includeva esibizioni di Mozarts Don Carlo e Verdis Rigoletto. Quest'ultimo ha presentato in anteprima una nuova produzione di Giordanos Andrea Chenier.

Le sue registrazioni

La carriera di Riccardo Chaillys è sia ricca che diversificata. Ha lasciato il segno con opere sinfoniche e opere più recenti in una vena contemporanea. Nel suo recente debutto a Concertgebouw, ha programmato la musica italiana contemporanea, registrando le opere complete di Varese. Il suo repertorio include anche Symphonies Mahler e Bruckner. Le sue registrazioni operistiche e operetta sono altrettanto diverse, che vanno da La Boheme di Puccini a Berrios Turandot.

Il pianista di origine italiana è anche un nome notevole nella musica classica. I suoi CD presentano un'ampia varietà di repertorio e hanno vinto numerosi premi. Oltre a ricevere numerosi premi internazionali, è destinatario dei prestigiosi premi Grammy e Echo Klassik. Nel novembre del 1998, fu cavaliere dalla regina Beatrix dei Paesi Bassi. Gli è stato anche insignito il Grandtumpicia d'Italia e un Croce di Cavalier Di Gran. Oltre alla sua vasta discografia della musica classica e moderna, è stato nominato Artist of the Year da due riviste musicali.

Nato a Milano, in Italia, Riccardo Chailly ha iniziato la sua carriera come direttore d'opera prima di ampliare il suo repertorio per includere la musica sinfonica. Mentre era ancora adolescente, ha lavorato con suo padre, il compositore Luciano Chailly. Quindi andò ai conservatori della musica a Milano e Perugia. Era anche assistente di Claudio Abbado e nel 1980 ricostruiva la tecnica della mano destra del grande direttore.

Nonostante le difficoltà associate al tentativo di un lavoro classico, Chailly è in grado di elaborare un suono sinfonico-romantico nell'opera Puccinis, Attila. L'età dei compositori è evidente nella sua scelta di musica, che va da sparsa a intensa e drammatica. Il suono risultante è sorprendentemente allettante e potente.

Oltre a condurre la Filarmonica di Londra e la Philharmonic di Los Angeles, Riccardo Chailly è apparso con le principali orchestre europee, tra cui la Berlino Philharmonic, la Vienna State Symphony Orchestra e Gewandhausorchester Liipzig. Inoltre, ha fatto numerose registrazioni con la Cleveland Orchestra, la New York Philharmonic e la Chicago Lyric Opera. Tra le sue registrazioni più popolari ci sono la registrazione degli Opera Classics Aida e Le Sacre du Printemps.

Le sue esibizioni a La Scala

Riccardo Chailly è il direttore musicale di La Scala. Durante la sua carriera, ha lavorato come assistente di Claudio Abbado ed è stato determinante nel leader di orchestre principali. La sua discografia include oltre 150 registrazioni e numerosi premi. Questa biografia fornisce informazioni sulle sue esibizioni e sul background. Esploriamo la sua carriera artistica ascoltando alcune delle sue migliori opere.

Un programma di concerti con la musica del compositore include il concerto di violino di Grieg, condotto dalla Philadelphia Orchestra, nonché dalla Symphony di compositori n. 5. Il conduttore condurrà anche immagini Mussorgskys in una mostra. Altre esibizioni del tour includono due concerti ad Amburgo ad aprile. Questi includono un'esibizione di Rachmaninovs Piano Concerto n. 3 con Denis Matsuev e un'esibizione di Tchaikovskys Symphony n. 5.

Il repertorio di Chailly è ampio e la sua versatilità e la sua famosa leadership lo rendono la scelta perfetta per un nuovo direttore musicale. Il suo repertorio musicale ad ampio raggio gli ha fatto guadagnare un posto nei prestigiosi sale da concerto e case d'opera. Dal 2015 è anche il direttore musicale di La Scala. Anche il suo repertorio è cambiato, ma è rimasto fedele ai classici.

Anche la filarmonica della Scala è stata in tournée negli ultimi 30 anni e in collaborazione con Riccardo Chailly e Myung-whun Chung, si sono esibiti negli Stati Uniti, in Cina e in molti altri paesi. Hanno anche registrato per varie etichette musicali, tra cui Decca con Riccardo Chailly e Sony con Myung-whun Chung. Diverse registrazioni sono state rilasciate per le etichette musicali, tra cui Viva Verdi e 900 Italiano, entrambe su DVD. Oltre ai loro tour, la filarmonica della scala è supportata da Unicredit.

Un tour a La Scala è un modo eccellente per godersi l'opera. Ci sono una varietà di eventi durante tutto l'anno, tra cui spettacoli di opera e balletto, e Riccardo Chailly è una star di La Scala. Puoi vedere le sue ultime esibizioni, nonché concerti passati e altri eventi. La stagione dell'opera a La Scala inizia il 7 dicembre, la giornata di Saints di Milans. Le esibizioni devono finire entro mezzanotte.

Il suo approccio all'opera e all'opera

Nel suo libro Conducting Opera: Where Theater incontra la musica, Joseph Rescigno discute le opere di repertorio standard, l'importanza del ruolo del direttore e le differenze tra una performance autentica e una coreografata. Il suo approccio alla conduzione dell'opera è sia pratico che perspicace, consente ai lettori di creare una performance di successo ogni volta. Oltre a fornire informazioni sull'arte della direzione dell'opera, il libro di Rescignos è anche una risorsa preziosa per l'inizio e il progresso dei musicisti.

Nato da non musicisti a Milano, in Italia, Rizzi ha scoperto l'opera da adolescente e ha continuato a studiare al Conservatorio di Milans. Alla fine è diventato il ripetitore di La Scala e da allora ha condotto nelle più grandi case dell'opera del mondo, tra cui la Metropolitan Opera e la Royal Opera. Ha condotto molte opere con la BBC Symphony Orchestra e la Maggio Musicale Di Firenze, nonché la Royal Opera e la National Youth Orchestra d'Italia.



Francesco Rota

Compositore, direttore creativo, supervisore audio, sceneggiatore, direttore del doppiaggio presso la produzione cinematografica "GD Major Entertainment" Consigliere d'amministrazione, direttore artistico ed organizzatore eventi di "Green Fashion Week". Ho frequentato il corso di Informatica Musicale presso l'Università statale di Milano, il corso di composizione presso il conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano ed il corso di Sound Design PRO presso l'istituto NAM, sempre a Milano. Music Informatics, University of Milan. Music Composition, Conservatory "G. Verdi", Milan. Sound Design PRO, NAM (New Modern Music Academy), Milan.

📧Email | 📘 LinkedIn