Migliori Renata Scotto Opera e operetta nel 2022

Renata Scotto - Opera e Operatta Highlights

Se sei interessato a saperne di più su Renata Scotto, sei arrivato nel posto giusto. Leggi i suoi primi ruoli, produzioni teatrali e la carriera di insegnamento. Quindi, scopri le diverse opere e operette che ha cantato. Qui scoprirai anche i molti modi in cui puoi goderti la sua musica e le sue esibizioni. Ecco alcuni esempi:

Carriera di Renata Scottos

Nonostante i suoi primi anni come aspirante cantante, Renata Scotto ha continuato a farsi un nome come una grande star dell'opera. Nel 1992, ha fatto il suo debutto in Opera metropolitana come Marschallin a Mozarts Der Rosenkavalier. Nel 1995, ha cantato per la prima volta il ruolo di Kundry a Parsifal. Risiede in una grande dimora della contea di Westchester e ha anche un Pied-à-Terre a New York City vicino al Met.

Dopo aver fatto il suo debutto negli Stati Uniti, Scotto è andato all'opera metropolita per cantare nel suo primo ruolo importante, Butterfly. Presto si trasferì al Met, dove divenne una stella istantanea. Negli anni seguenti, si esibiva in ruoli come Mimi e Cio-Cio San, tra gli altri. Oltre ai suoi ruoli metropolitani dell'opera, Scotto ha continuato a esibirsi in altre case leader in tutta Europa, diventando infine uno dei soprani più ricercati al mondo.

Mentre si è ritirata dal palco come cantante nel 2002, Renata Scotto continua a insegnare e ispirare. Ha tenuto master classi nelle scuole in Italia e in America. I suoi studenti si esibiranno nella sua accademia quest'anno. Insegna anche alla Juilliard School e all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Sarà presente a un vantaggio quest'anno per la sua accademia.

Come leggenda dell'Opera, Renata Scottos Voice è cambiata mentre invecchiava. Una lunga carriera come cantante è stata premiata con premi ed Emmy. Si è esibita in opere da 18 compositori ed è ancora attiva oggi. Ha anche ricevuto un premio speciale per la sua esibizione a La Gioconda a San Francisco. Il commento più famoso per cui viene ricordata è il suo Siete Gente di Merda!.

Durante la sua prima carriera, Scotto Sung Verdi, Puccini e Mahler. Il suo ruolo più notevole è stato La Traviata come Violetta, sostituendo la leggendaria Maria Callas. Si è anche esibita a Donizettis Erwartung e Lucia Di Lammermoor. Come risultato di questi ruoli, ha vinto molti premi, tra cui due Grammy, che meritavamente ha vinto.

I suoi primi ruoli

La carriera di Renata Scottos è iniziata con un debutto in casa a La Traviata, un ruolo che ha cantato all'età di 16 anni. Nel 1953, fece il suo debutto professionale a Milano, dove interpretava Violetta. Nel 1954, vinse una competizione sponsorizzata dalla Milano Lyric Association. Ha continuato a fare audizioni per il ruolo di Walter a La Wally ed è stata scelta. Ha ricevuto quindici chiamate di sipario la prima notte. In seguito si è esibita nel ruolo di Renata Tebaldi e la sua popolarità è cresciuta a La Scala.

Mentre la sua prima carriera era a Bel Canto, Scotto è passato a ruoli più mezzosoprano, come La Traviata di Gian Carlo Menotti, in cui ha interpretato il personaggio del titolo. Tuttavia, Scotto non ha ancora accettato di recitare la parte di Klytamnestra, un'antica regina greca che ha convocato con il suo amante per uccidere suo marito, sostenendo l'ira della dea Elektra. Scotto ha ammirato le opere tedesche da quando la sua adolescenza e non è stata scoraggiata dalla barriera linguistica.

A parte i suoi primi ruoli, Renata Scotto è una delle principali operazioni e regista di operetta. È stata presidente di A.S.L.I.C.O. Competizione a Milano e ha co-fondato la Renata Scotto Vocal Academy nel 1997. La sua passione per l'insegnamento l'ha portata ad aprire un giardino d'inverno di musica a Westchester, New York nel 2003.

Ha avuto molti ruoli importanti nella sua prima carriera e ha ricevuto elogi universali dai principali critici. Il ruolo di Feldmarschall in La Traviata di Verdi ha conseguito il plauso negli anni '90, e l'ha eseguita due volte a Catania, al Charleston Festival nel 1994 e alla Graz Opera nel 1999. Oltre al suo debutto operistico, Scotto ha anche cantato il ruolo di Baba in Menottis il mezzo.

Oltre al suo debutto operistico, Scotto ha registrato una serie di registrazioni popolari per diverse importanti etichette. Le sue registrazioni con etichette Mercury includono Lucia Di Lammermoor e La Boheme, tra gli altri. Ha anche lavorato a stretto contatto con i grandi direttori Gianandrea Gavazzeni e Mario del Monaco. Ha anche registrato diverse registrazioni di concerti con artisti rinomati come Giuseppe Di Stefano, Rolando Panerai e James Levine.

Le sue produzioni teatrali

Per quasi due decenni, Scotto è stata una delle stelle principali dell'opera metropolitana. Nel 1962, ha debuttato nel ruolo di Mimi alla Chicago Opera. Nel 1965, stava apparendo come Madame Butterfly alla Metropolitan Opera. In un'epoca successiva, Scotto continuò ad espandere il suo repertorio e fu salutato come uno dei migliori soprani drammatici della sua generazione. Ecco alcuni punti salienti della sua carriera:

I primi anni '70 videro Scotto espandere il suo repertorio per includere l'opera italiana di Gutsier. Eseguite come ruolo da protagonista in I Vespri Siciliani al Metropolitan, si è trasformata in un soprano quasi drammatico. In seguito ha recitato in numerosi altri ruoli, incluso il ruolo del protagonista in La Dame Dorfeo.

Nel 1993, Scotto ha ricevuto il premio Franco Abbiati per la sua interpretazione del ruolo di Feldmarschallin a Der Rosenkavalier. Ha anche recitato nel ruolo di Kundry a Parsifal al Monte Carlo Festival e al Teatro del Liceo a Barcellona, che è stato trasmesso su Canal Plus. Nel 1996, Scotto ha ripreso il ruolo all'Opera di Graz.

Nel 2002, una nuova produzione di farfalla è stata messa in scena al Teatro Carlo Felice a Genova, mentre una nuova versione di Adriana Lecouvreur è stata presentata in anteprima al Teatro Delle Muse Performing Arts Center ad Ancona, in Italia. Il suo lavoro con il Metropolitan includeva anche nuove produzioni di Norma, La Traviata e Il Trittico.

Nato nel 1934, Renata Scotto fece il suo debutto sul palcoscenico professionale come Viola a La Traviata all'età di diciotto anni. Il giorno successivo, ha fatto il suo debutto ufficiale a Milano, dove le sono state pagate $ 25k. Ha anche iniziato a dirigere dopo essersi ritirata dall'esibizione. Ha recitato in molte opere italiane, tra cui Carmen, The Tempest e Madama Butterfly tra gli altri.

Uno degli aspetti più sorprendenti della produzione teatrale di Renata Scottos è la sua voce. È potente e appuntito e ha un potere di trasporto incredibile. Tuttavia, la voce di Scottos può essere ingombrante e può volare in alto, a volte così alto da sbucciare la vernice dalle pareti. Scottos Voice dà il tono per il resto della produzione e la sua presenza è onnipresente.

La sua carriera di insegnamento

Marilyn Taylor ha iniziato la sua carriera di canto in giovane età, ma non ha ottenuto il suo primo ruolo d'opera professionale fino a quando non ha 27 anni. Oggi è la sedia del programma vocale alla School of Music. Taylor ha iniziato la sua carriera come artista residente al Kentucky Opera, prima di esibirsi con aziende regionali in tutto il paese. In seguito ha conseguito la laurea presso l'Università di Louisville e l'Università dell'Indiana e hanno ricevuto due prestigiose sovvenzioni che le hanno permesso di trasferirsi a New York City.



Niccolò Bonazzon

Quando ero bambino, il mio sogno era diventare il batterista dei Blues Brothers. Dopo aver assistito a innumerevoli spettacoli nel corso della mia vita, il mio interesse è passato dal palco al backstage. Ho trovato la mia vocazione: business e management. Questo è stato il modo per unire tutte le mie passioni: marketing, creatività e... persone. Oggi sono un Business Development Manager e mi occupo di musica, eventi e intrattenimento. Grazie alla mia esperienza nell'industria musicale e creativa, sono in grado di combinare la conoscenza per i contenuti con il pensiero critico e analitico. Studio sempre le migliori pratiche di gestione e marketing per ampliare le mie conoscenze e competenze.

📧Email | 📘 LinkedIn