Migliori Erik Truffaz Dancefloor Jazz nel 2022

Erik Truffaz e Smadj sulle classifiche jazz dancefloor

Erik Truffaz è un trombettista francese nato a Chene-Bougeries, in Svizzera. La sua musica fonde jazz, hip hop e musica dance. È stato firmato con l'etichetta EMI francese nel 1996 e ha prodotto il suo primo album, The Dawn. In seguito ha lavorato con Hnatek e Jean-Pierre Smadj. Prima di diventare un trombettista, Truffaz era un chitarrista.

Erik Truffaz è un trombettista jazz

Uno dei principali giocatori del jazz contemporaneo, Erik Truffaz è stato per anni jazz in generi musicali non tradizionali. La sua ultima uscita, The Walk of the Giant Turtle, è un doppio record in vinile rimasterizzato in profondità. Presenta collaborazioni con la cantante star maliana Rokia Traore e la francese MC Oxmo Puccino, nonché tecniche di produzione e fusioni di Nippy con elementi africani.

Nel Regno Unito, il primo tour di Truffazs includeva una performance alla Rizla Arena. Il quartetto di Truffazs ha aperto lo spettacolo con un numero di scanalature da ballo e ha segnato da bellicose a sereno. In questo trio molto apprezzato, Truffaz è un improvvisatore acustico eccezionalmente intraprendente. Non c'è da meravigliarsi che la sua musica abbia catturato l'immaginazione di innumerevoli fan.

Conosciuto per il suo approccio innovativo, Truffaz ha imparato l'arte di mescolare suoni elettronici con il jazz acustico. In effetti, il suo album di debutto, Bending New Corners, era un bestseller jazz istantaneo. Le sue successive versioni hanno incluso jazz, hip hop, rap, rock e persino musica araba. La cena di gala del Consiglio di business francese presenterà musica di Truffazs durante la notte.

Al suo arrivo nel paese, Truffaz iniziò a esibirsi e registrare per vari artisti. Ha vinto lo speciale Prix al Montreaux Jazz Festival del 1991 e ha formato il Nina Valeria Jazz Group. Dopo il suo debutto con successo, Truffaz ha tournamente girato l'Europa, la Russia e il Brasile per due anni. Nel 1999, ha firmato con Blue Note Records e ha pubblicato The Mask, un album con somiglianze simili a Miles Davis.

Ha lavorato con Jean-Pierre Smadj

Se sei un fan della musica mondiale e vuoi ballare con alcune delle tracce più interessanti, dovresti dare un'occhiata all'ultimo album del musicista francese. Smadj, il cui nome d'arte è uno spettacolo teatrale nel cognome della sua famiglia, è un cantante jazz, chitarrista e sperimentatore elettronico. Ha anche lavorato con il trombettista Erik Truffaz e il percussionista Talvin Singh, fondendo la musica araba tradizionale con jazz e ritmi indiani.

L'album inizia con un silenzio riverente e la produzione è ben tessuta. La presenza di Truffaz è onnipresente in tutto il disco e la maggior parte delle miscele è pulita, aggiungendo un bel tocco. Sebbene non imparerà grafici o club in fiamme, vale sicuramente la pena ascoltare. Vale anche la pena dare un'occhiata a coloro che amano il jazz avventuroso.

Dopo aver collaborato con Smadj nel suo ultimo album, Truffaz ha lavorato con il DJ francese e il produttore nei suoi altri album. Nell'album del 2006, Saxophones in the Dark e Truffaz miscela suoni di musica elettronica con strumenti jazz acustici. Questo album è diventato un venditore jazz di alto livello e l'artista ha pubblicato più di una dozzina di album per Blue Note. Si è anche avventurato in rap, rock e reggae. Negli ultimi anni, ha anche collaborato con artisti hip-hop francesi Oxmo Puccino.

La carriera di Truffazs è iniziata quando era adolescente. Suo padre era un sassofonista e iniziò a esibirsi con la band quando era solo un adolescente. Ispirato a Miles Davis, Truffaz ha continuato a esplorare la sua passione per il jazz e ha influenzato Jean-Pierre Smadj a registrare il suo primo album.

Ha suonato con Hnatek

Arthur Hnatek è uno dei nomi principali della moderna musica jazz e dance. Nato nel 1990, ora risiede a Zurigo, in Svizzera. Ha lavorato con il pianista Tigran Hamasyan e ha abbracciato jazz, jazz contemporaneo e ritmi elettronici. Oltre a esibirsi con l'Erik Truffaz Dancefloor Jazz Group, Hnatek si è esibito anche con Tigran Hamasyan e nuota.

Con il suo nuovo progetto, Swims, Hnatek sta sperimentando suoni percussivi, droni e pianoforte organico. Questo trio taglia la linea tra nutrimento della pista da ballo e rischio sperimentale. Andrina Bollinger si è esibita con Truffaz, JPTR e Hnatek. La loro recente versione, Swims, è un perfetto esempio di questo approccio.

Il trombettista ha lavorato con una serie di musicisti famosi, tra cui Pierre Henry, Christophe ed Enki Bilal. Ha fatto un tour del mondo più di dieci volte, ma pensa ancora a se stesso come una stella nascente e un dilettante legittimo. Questa è una testimonianza della forza sottostante di questo gruppo intranquil. Hnateks un approccio senza pretese e intransigente alla musica lo ha aiutato ad affinare le sue abilità di artista.

È stato un chitarrista prima di diventare un trombettista

Nato in Svizzera, il trombettista Erik Truffaz era un chitarrista prima di passare alla tromba. È noto per i suoi effetti sonori spaziali sulle scanalature da ballo e il suo recente tour nel Regno Unito ha messo in mostra la sua abilità come un versatile improvvisatore acustico. Che si tratti di riff di una canzone pop o di improvvisare con la sua tromba, Truffaz è una forza formidabile nel mondo acustico.

Mentre Smadj è noto soprattutto per il suo lavoro come cantante, Truffaz è un giocatore altrettanto talentuoso. Il suo ultimo album, Mantis, ha messo in mostra la sua capacità di cavalcare il jazz nelle aree che non ha mai voluto raggiungere. Il suo nuovo album a doppio vinile, The Walk of the Giant Turtle, segue il suo debutto in solista LP Mantis e include la cantante star maliana Rokia Traore e la MC Oxmo Puccino. Il trio utilizza le tecniche di produzione di Nippy e gli elementi africani in larga misura.

Il trombettista ha suonato con molti artisti leggendari, tra cui Paul Simon, Chaka Khan e Johnny Hallyday. Ha anche suonato con Jon Secada, Eileen Ivers e Randy Brecker. I suoi assoli sono nella tradizione di Afro-Jazz e ha prestato i suoi talenti a una serie di registrazioni con grandi artisti come Paul Simon, Gloria Estefan e Miriam Makeba.

Gioca con Smadj

I musicisti francesi Erik Truffaz e Smadj si riuniscono negli Emirati Arabi Uniti questo fine settimana per un concerto al Novotel Al Bustan, Abu Dhabi. Il duo si esibirà per solo DHS90 alla cena di gala del Consiglio di business francese. Mentre i biglietti per lo spettacolo di stasera sono già esauriti, puoi ancora prenderli domani in un club.

Il trombettista svizzero Erik Truffaz è noto per aver fuso l'hip hop, la trance e il jazz nella sua musica. La sua musica ha generato numerosi dischi acclamati e gli è valso il riconoscimento in tutto il mondo nel mondo jazz. Il suo album di debutto, The Dawn, è stato prodotto da Patrick Muller e ha fatto la sua apparizione in una sessione video di Ed Harcourt Take-Away Show.

Su Walk of the Giant Turtle, Truffaz e Smadj suonano bellezze liriche e melodie groove. Un'atmosfera fluida di Rhodes e una linea di basso seducente danno un'aria seducente alla traccia del titolo, e gli album tre nuovi melodie attireranno sicuramente dancefloors. Oltre a Truffaz e Smadj, Marcello Giuliani e Patrick Muller suonano una varietà di strumenti sull'album.

È registrato con hnatek

Questa nuova registrazione di Erik Truffaz, Dancefloor Jazz, presenta un batterista e artista elettronico di nome Hnatek. È stato con il gruppo dal loro album di debutto Doni Doni ed è altrettanto abile nel gestire le percussioni come colorista. La traccia si apre con lunghi incantesimi vertiginosi che si spostano dal ritmo al tempo, mentre Truffaz modifica e rielaborano tracce come Teo Macero su miglia per le piste elettriche. Il risultato è un album quasi silenzioso, ma in costante evoluzione.

Il trio ha anche un progetto solista intitolato Static. L'album mostra i talenti di ciascun membro in modo dinamico. HNATEK combina l'improvvisazione acustica con battiti elettronici e batteria. Hnatek si esibisce negli Stati Uniti dal 2007 con i chitarristi Mark Abel e il violinista Tigram Hamasyan. La sua collaborazione con Hamasyan è stata anche descritta in Symphony for the Senses e il premio ZKB Jazz.



Mirko Lagonegro

Un veterano di 35 anni di trasmissioni radiofoniche e televisive con profonde basi nello sviluppo e nella gestione di marchi di media che ora lavorano nell'audio digitale. Oggi sono un Business Development Manager e mi occupo di musica, eventi e intrattenimento. Grazie alla mia esperienza nell'industria musicale e creativa, sono in grado di combinare la conoscenza per i contenuti con il pensiero critico e analitico. Studio sempre le migliori pratiche di gestione e marketing per ampliare le mie conoscenze e competenze.

📧Email | 📘 LinkedIn