Migliori Blues classico gruppi vocali femminili nel 2022

Gruppi vocali femminili blues classici

In questo articolo, imparerai a conoscere tre dei più noti gruppi vocali blues classici. Bessie Smith, la sorella Rosetta Tharpe e Mamie Smith cantano tutte potenti canzoni che ti rimarranno nella mente per gli anni a venire. Imparerai anche di più sulle influenze blues di ogni gruppo. Quindi, puoi confrontarli e contrastarli per te stesso. Quale classico gruppo vocale femminile blues ha la maggiore influenza su di te?

Bessie Smith era l'imperatrice indiscussa del blues. Morì il 26 settembre 1937, ma non una volta interrogò quel titolo. Poche donne nella storia si sono esibite con il potere e la passione che possedeva. Bessie Smith aveva una voce potente e nessun'altra donna aveva la stessa portata o intensità. Tuttavia, ha avuto una vita difficile. Ecco uno sguardo alla vita e alla carriera di Bessie Smith.

Bessie Smith era una cantante americana che è diventata famosa negli anni '20. La sua voce unica ha dato voce alle sue lotte e alle storie degli altri. Era un'attrice e una cantante che ha anche scritto ed eseguito canzoni. La sua influenza su molte donne nel genere vocale femminile non può essere sottovalutata. Bessie Smith è stata introdotta nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1989 ed è stata immortalata sugli Stati Uniti Timbro del servizio postale nel 1994.

Bessie Smith nei classici gruppi musicali femminili blues è diventata famosa dopo aver registrato oltre 150 canzoni per la Columbia negli anni '20. Le sue prime registrazioni presentavano la sua potente voce, ma le successive registrazioni includevano piccoli gruppi di musicisti come il pianista Fletcher Henderson e James P. Johnson, il sassofonista Coleman Hawkins e Louis Armstrong. Queste registrazioni le hanno guadagnato la reputazione di uno dei gruppi vocali femminili più influenti e ampiamente ascoltati nella storia.

La tragica morte di Smith nel 1937 seguì un incidente in discoteca. Era un passeggero in un'auto guidata dal suo amante maschio. Ha subito gravi lesioni, tra cui un braccio quasi reciso. Sebbene le circostanze che circondano la sua morte non siano chiare, ci sono una serie di storie contrastanti. Alcune persone credono di essere stata respinta da un ospedale bianco, mentre altri affermano di essere stata curata dai medici della coppia bianca coinvolti nell'incidente. Indipendentemente da ciò, le lesioni di Smiths sono state considerate critiche.

L'eredità di Bessie Smith nei classici gruppi di cantanti blues si estende ben oltre gli Stati Uniti meridionali. Le sue registrazioni furono le prime a diffondere il classico blues oltre il sud e il mondo. Bessie Smiths Legacy è ricca. Il suo lavoro è venerato da molti come fonte di orgoglio razziale, nonché un'icona femminista feroce. Bessie Smith nei classici gruppi vocali femminili blues era l'avanguardia di un'arte musicale personale emergente.

Mamie Smith, una delle cantanti nere più influenti del 20 ° secolo, è stata anche la prima cantante femmina nera a registrare una canzone blues. La sua registrazione di Crazy Blues è diventata un successo. È interessante notare che la sua registrazione è stata accidentale;Sophie Tucker doveva registrare la canzone. Mentre Smith aveva molti altri talenti musicali, probabilmente non era una classica artista blues.

Nel 1920, Mamie Smith fece la storia quando divenne la prima cantante femmina nera a registrare una canzone blues. Il suo record, Crazy Blues, è diventato un successo di un milione di anni, sorprendendo l'industria discografica. Il successo di Smiths ha aperto le porte per altri influenti gruppi vocali femminili neri, tra cui Bessie Smith e Ma Rainey. La sua carriera discografica è stata un trampolino di lancio per altre cantanti femminili nere da sfondare nel genere Blues.

Mamie Smith, insieme a Clara Smith, fu una delle vocaliste femminili più influenti del 20 ° secolo. Le loro esibizioni sul circuito di Vaudeville hanno portato a una carriera che dura da venti anni, tra cui registrazioni, spettacoli teatrali e film. La successiva regina del blues fu Laura Smith, che influenzava diverse cantanti femminili del genere. I gruppi vocali femminili degli anni '20 erano dominati dalle donne di questo periodo.

Sebbene ci siano molte cantanti nere del 20 ° secolo, solo alcune erano famose. Gli anni '30 furono anni difficili per le donne nere del sud. Alcuni furono costretti a cercare altre strade di showbusiness, compresi i film di King Vidor, Victoria Spivey e Memphis Slim. Solo poche donne di colore hanno continuato a registrare record blues durante quel periodo. Alla fine, Rainey, ex membro del gruppo Mamie Smiths, tornò al circuito della tenda.

Mamie Smith lasciò la casa a dieci anni per unirsi ai quattro Mitchells Dancing, una troupe di danza. Poco dopo, si è trasferita a New York, dove ha iniziato a esibirsi nei famosi club di Harlem. Man mano che la sua popolarità cresceva, iniziò a ottenere un cognome professionale. Sposò un cantante di nome William Smitty Smith nel 1912.

Sorella Rosetta Tharpe

Nata in Ohio nel 1915, la sorella Rosetta Tharpe ebbe una carriera che iniziò in tenera età, cantando in chiesa con sua madre. Man mano che cresceva, iniziò a esibirsi con il gruppo Vangelo Purple Heaven, che era appena stato formato a Chicago. Il suo talento vocale, abbinato alla sua capacità di suonare la chitarra, l'ha portata a essere riconosciuta per il suo talento da numerosi critici e pubblico.

Sebbene la carriera di Suor Rosetta Tharpes avesse una durata di breve durata, è riuscita a creare un nome per se stessa nella cultura pop utilizzando il Vangelo al di fuori della chiesa. Il leggendario cantante ha influenzato artisti come Aretha Franklin, che ha contribuito a portare Soul e Vangel nella musica pop tradizionale. La sua chitarra Gibson Les Paul ha ispirato molte leggende che giocano a chitarra, tra cui Jimi Hendrix, che aspirava a suonare la chitarra allo stesso modo.

Sebbene la Rock and Roll Hall of Fame l'ha nominata induttata della Hall of Fame nel 2018, la sorella Rosetta Tharpe rimane relativamente sconosciuta alla maggior parte degli amanti della musica. Le sue registrazioni leggendarie hanno introdotto una dimensione emotiva per Rock N Roll. Le sue registrazioni, iniziate alla fine degli anni '30, continuarono negli anni '50, informarono i primi che di Rock n Roll.



Niccolò Bonazzon

Quando ero bambino, il mio sogno era diventare il batterista dei Blues Brothers. Dopo aver assistito a innumerevoli spettacoli nel corso della mia vita, il mio interesse è passato dal palco al backstage. Ho trovato la mia vocazione: business e management. Questo è stato il modo per unire tutte le mie passioni: marketing, creatività e... persone. Oggi sono un Business Development Manager e mi occupo di musica, eventi e intrattenimento. Grazie alla mia esperienza nell'industria musicale e creativa, sono in grado di combinare la conoscenza per i contenuti con il pensiero critico e analitico. Studio sempre le migliori pratiche di gestione e marketing per ampliare le mie conoscenze e competenze.

📧Email | 📘 LinkedIn